Politica

Il M5S supererà il Pd? Ecco cosa dicono conclavi e ippodromi clandestini

Nonostante il black out qualche voce comincia a circolare. Sotto forma di conclavi cardinalizi e corse di cavalli - Lo speciale elezioni

ANSA FOTO

Ci sono le corse di cavalli, i conclavi cardinalizi, le tappe del Giro d'Italia. Quando mancano ormai quattro giorni all'appuntamento elettorale del 25 maggio, si moltiplicano le rilevazioni demoscopiche, commissionate dai partiti politici, sulle quali esiste un black out assoluto alla loro pubblicazione che numerosi siti hanno ormai trovato il modo di eludere. A volte, persino, a pagamento. Con artefici, come appunto le gare clandestine. E dunque: quanto è credibile, secondo queste rilevazioni, il sorpasso del M5S sul Pd di cui si vocifera da giorni anche nelle segrete stanze del Nazareno? Ed è vero che Forza Italia sta dando il sangue in questi ultimi giorni al Movimento di Grillo? E quali partiti riusciranno a superare la soglia di sbarramento del 4%? Per rispondere a queste domande vi abbiamo preparato una guida della quale potete fare di tutto, anche cestinarla, perché in fondo è solo un gioco.

Ippodromo di Spinòl: Igor Brick a due lunghezze 
Fan Faròn, in groppa a Fan Idòle, parte favorito nello storico ippodromo. E durante il primo giro di pista mette subito in chiaro che non ha intenzione di cedere neppure una lunghezza agli avversari. Dopo il primo tempo intermedio, però, al purosangue di razza Schulz accade qualcosa. Forse un po’ di stanchezza dopo tante corse vinte a zampe basse, forse il rumore inquetante degli zoccoli di Igor Brick alle sue spalle, sta di fatto che Fan Faròn rallenta vistosamente in dirittura d’arrivo e chiude in 31,5″ (0,7″ peggio rispetto alla scorsa settimana nello stesso ippodromo) contro i 29″ del fantino genovese, due punti in più della gara della scorsa settimana. Sul terzo gradino del podio  Varenne, negli scorsi anni dominatore incontrastato dell’ippica nostrana, che chiude in 19″. Corre veloce anche il nordico Groom de Bootz, che ottiene un solido 6″ netto, dietro il quale si piazza il filo-governativo Ipson de Scipiòn, che insieme a Ipson de Mormal arriva in 5,7″. Dietro ai primi cinque, non ce la fanno i Frères Tricolòr che corre in 3,3″ (peggio del 3,7″ dell’ultima corsa) e Generàl Etomatopulòs in 3,2″ (in calo rispetto a 3,5″). Chiude il gruppo, mestamente, il puledro meticcio della scuderia Ipson de la Boccòn (e non solo), che non va oltre 1,7″.  (20/5/2014)

Il conclave secondo Madre Gilda Sleri: corsa all'ultimo voto tra il candinale di Firenze e quello di Genova
 I conteggi appartengono stavolta alla superiora delle Suore Marcelline di Milano, ascoltatissima dall’anziano monsignore di Brianza. Il giovane e ambiziosissimo cardinale di Firenze, subentrato come decano del Consiglio al felpatissimo collega pisano, condurrebbe infatti la corsa per un solo vescovo, facendo registrare un dato alquanto deludente (29 porporati) contro i 28 del riccioluto e spumeggiante camerlengo di Genova. Staccato – ma vicino alla soglia psicologica dei 20 vescovi – è il cardinale di Monza e Brianza, colpito di recente da un provvedimento di sospensione a divinis per simonia ma molto presente nelle trasmissioni tv di approfondimento religioso.  In quarta posizione fa la sua comparsa l’esuberante cappellano di Milano, con sei vescovi, seguito con 4 vescovi e 8 diaconi dall'arcivescovo di Agrigento. Appena al di sotto della soglia-scomunica, starebbe la Congregazione dei Fratelli capitanata da sorella Giorgina – la giovane religiosa conservatrice nota per gli occhi sporgenti – con 3 vescovi e 8 diaconi, seguita dalla confraternita progressista che fa capo al pope greco ortodosso Alexis che non riuscirebbe a convincere più di 3 vescovi appena. (21/5/2014)

Il trionfo di Quintana (+9%) nella Salita di Wolkenstein in Gröden
 Il Giro d’Italia Notturno ha corso, in data 15 maggio,  la seconda tappa con arrivo sulla terribile Salita di Wolkenstein in Gröden, una delle salite più famose e conosciute in Italia. In grande spolvero, in questa tappa che si è svolta qualche giorno fa, Nairo Quintana, l'ex campionissimo della Roma-Firenze che ha chiuso in 34' e 30 secondi, seguito a 25' e 30" dal genovese Cadel Evans e a 18' e 30" dall'ex campionissimo Michele Scarponi. Bene i tempi di Ivan Basso (5' e 6") seguito dal governativo Dario Cataldo (4' e 8") mentre sono esclusi dal tour europeo il greco Popodopulis (3' e 7") e l'italianissimo Pozzovivo (3' e 30") (15/5/2014)

© Riproduzione Riservata

Commenti