Politica

Gli ultimi sondaggi sulle europee

Pd primo partito con una forbice dal 31 (Ghisleri) al 33,5 (Emg), M5s al secondo posto segnalato tra il 24,6 (Emg) e il 26 (Ipr), Fi al terzo tra il 19,0 (Ipr) e il 20,1 (Ghisleri). Ma l'alto tasso di indecisi/astenuti rende possibile qualsiasi scenario  

renzi

Matteo Renzi, Presidente del Consiglio – Credits: Gettyimages

Con una propensione all'astensione del 35,2 e un tasso di indecisi al 17,3, l'ultimo sondaggio di Emg per la 7, realizzato il 3-4 maggio su un campione rappresentativo di cittadini italiani, registra una tendenza da parte dell'elettorato a scegliere i partiti più forti, con un ovvia ricaduta negativa per quelle forze minori - come Tsipras, Scelta europea o Ncd -  che tendono a rimanere al palo. A non avanzare. Con il partito di Alfano e Casini da un lato e la Lega Nord dall'altro che dovrebbero farcela a superare la soglia di sbarramento del 4% e Tsipras L'Altra europa (a sinstra) e Fratelli d'Italia (a destra) che oscillano attorno alla soglia di sopravvivenza. Tra i tre partiti maggiori il Pd è segnalato al 33,6% (+0,5), il M5S al 24,6% (+0,2), Forza Italia al 19,8% (+0,2).

Schermata-2014-05-08-a-16.55.27_emb8.png

IPR MARKETING: BOOM GRILLO
Non molto diversa la situazione registrata da Ipr Marketing per Piazza Pulita che però segnala un clamoroso +2 per il Movimento di Grillo, ora al 26%, un dato superiore alle politiche del 2013, comunque sei punti sotto il Pd (+0,3), ora al 32,2, e sette sopra Forza Italia, ora al 19%.

Schermata-2014-05-08-a-17.01.25_emb8.png

IL PD PRIMO PARTITO ANCHE PER GHISLERI
Con un tasso di astensione/indecisione attorno al 40% anche la storica sondaggista Alessandra Ghisileri segnala una qualche difficoltà delle forze di centrodestra, con Forza Italia al 20,2% la Lega al 5,2% e l'Ncd al 4,9%, un risultato abbastanza basso per il Pd renziano (31) e una tenuta del M5S rispetto alle politiche del febbraio 2013, segnalato al 25%.

Schermata-2014-05-08-a-17.02.34_emb8.png
© Riproduzione Riservata

Commenti