Politica

Elezioni europee: gli ultimi sondaggi

A due settimane dal voto cosa dicono gli esperti. Un dato certo: astensione ed indecisi vicini al 50% - I sondaggi segreti

Il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, durante la trasmissione "In 1/2 Ora", condotta da Lucia Annunziata – Credits: ANSA/CLAUDIO ONORATI 

Quando ormai mancano due settimane all'appuntamento del 25 maggio 2014, quando saremo chiamati a rinnovare il parlamento europeo, i sondaggi registrano un quadro apparentemente stabile, con il Partito democratico sopra il 30% delle intenzioni di voto, il M5S in ascesa, vicino a bissare il boom elettorale del 25 febbraio 2013 e Forza Italia in difficoltà, costretta a recuperare terreno per evitare di non diventare il terzo partito, vero e proprio incubo del Cavaliere e anche - per le conseguenze sul progetto di riforme istituzionali disegnate al Nazareno - di Matteo Renzi. Ma non sono escluse soprese a causa dell'estrema volatilità del voto dopo il grande scongelamento delle tradizionali appartenenze politiche avvenuto nelle elezioni politiche del 2013, definite dal sondaggista D'Alimonte sul Corsera come quelle con il tasso di fedeltà più basso della storia recpubblicana (leggi qui ).

Ragionevolmente sicuri di superare la soglia di sbarramento del 4% - decisiva anche per gli equilibri politici italiani - sono invece la Lega Nord di Matteo Salvini, segnalata in buona salute al 5%, e il partito del suo Alfano-Casini, a un passo dal 6% delle intenzioni di voto. Più incerto il destino di Tsipras, la lista elettorale di sinistra guidata da Barbara Spinelli, che - stante almeno a Ipr e Euromedia di Alessandra Ghsileri - viene segnalata poco sotto il 4%, un risultato - tenuto conto dell'apporto di Sel e Rifondazione - tutt'altro che lusinghiero.

Il sistema elettorale per la scelta dei rappresentanti da mandare al PE è un sistema proporzionale di lista con la possibilità di esprimere da una a tre preferenze e con una soglia del 4% introdotta nel 2009. In totale, all’Italia sono assegnati 73 seggi. Il territorio è diviso in cinque circoscrizioni elettorali: Nord-ovest (20 seggi), Nord-est (14 seggi), Centro (14 seggi), Sud (17 seggi), Isole (8 seggi). A ciascuna circoscrizione spetta un numero di seggi proporzionale al numero di abitanti risultante dall’ultimo censimento della popolazione.



SONDAGGIO TECNÈ PER TGCOM 7/5 30/4 POL. 2013
FORZA ITALIA 23,2% 22,9% 21,6%
NDC+UDC 3,7% 4,0% -
PD 29,8% 30,0% 25,4%
M5S 25,7% 25,4% 25,6%
TSIPRAS 3,7% 3,8% 3,2% (SEL)
ASTENUTI.INDECISI 47,8% 47,0% 24,8%
LEGA NORD 5,0% 4,8% 4,1%
FRATELLI D'ITALIA 3,9% 3,8% 2,0%
ALTRI 6,3% 2,9% -


SONDAGGIO EMG PER LA SETTE 05/05 28/04 POL. 2013
FORZA ITALIA 19,8% 19,6% 21,6%
PD 33,6% 33,1% 25,4%
M5S 24,6% 24,4% 25,6%
TSIPRAS 3,6% 3,8% 3,2%
NCD 4,9% 5,1% 8,3%
LEGA NORD 4,9% 4,5% 4,1%
FRATELLI D'ITALIA 4,0% 4,0% 2,0%
INDECISI+ASTENUTI 52,5% 52,4% 27,5%


SONDAGGIO IPR PER TG3 07/05 24/04 POL. 2013
FORZA ITALIA 19,0% 19,1% 21,6%
PD 32,3% 32,9% 25,4%
M5S 26,0% 24,2% 25,6%
TSIPRAS 3,3% 3,7% 3,2%
NCD 5,6% 6,5% 8,3%
LEGA NORD 5,2% 5,1% 4,1%
FRATELLI D'ITALIA 3,8% 3,8% 2,0%
INDECISI+ASTENUTI 52,0% 55,0% 27,5%
© Riproduzione Riservata

Commenti