Politica

Europee 2014 - exit poll e proiezioni

Trionfa Renzi: il Pd supererebbe il 40 secondo le prime proiezioni, mentre Grillo ballerebbe sotto il risultato del 2013, con Fi al 16-18. Forze minori tutte attorno al 4. Lega al 6. La diretta twitter . I risultati . Lo speciale elezioni europee

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi esce dal seggio dopo avere votato nella sezione 3 della scuola elementare De Amicis di Pontassieve, 25 maggio 2014 ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

Le  proiezioni, col 20 per cento del campione reale, parlano di un Pd ben sopra il 40, il M5S al 22-23, meno di quante sperassero, e Fi al 16, un insuccesso. Lega invece oltre 6, con Salvini secondo vincitore. Ed Ncd e Tsipras sulla soglia quorum. Gli exit polls, che invece si basano su telefonate post-voto e non su voti reali come le proiezioni,  darebbero un Pd un po' più basso, e un Grillo più forte, senza però ridiscutere chi vince.

Secondo Emg il Pd potrebbe raggiungere il 33, il M5S sarebbe sopra il risultato delle politiche del 2013, mentre Forza Italia sarebbe al 18. Tutti i partiti minori, con l'eccezione della Lega al 6, sarebbero sul quattro. Anche Ipr/Rai scatta una fotografia simile: il Pd sarebbe tra il 30,5 e il 33, contro il 26-29 del M5s e il 18-20 di Forza Italia.  Anche Tecnè tenderebbe a confermare, con le forchette, un quadro con il Pd sopra il 30 e un'ottima affermazione di Grillo.

Mancano ancora i dati ufficiali sull'affluenza: sembrerebbe però che abbia vinto l'astensione, con il 45 per cento che non si è recato alle urne.

Gli elettori chiamati al voto per scegliere i nuovi 73 europarlamentari spettanti all'Italia sono stati 49 milioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti