Dagli al Carabiniere!!!

A Sanremo tre carabinieri intervengono per arrestare un magrebino, uno dei tanti che giornalmente si guadagnano da vivere vendendo morte ai nostri giovani. L’arresto e’ movimentato, lo spacciatore non si arrende facilmente, resiste, scalcia cerca di guadagnarsi la fuga dal …Leggi tutto

A Sanremo tre carabinieri intervengono per arrestare un magrebino, uno dei tanti che giornalmente si guadagnano da vivere vendendo morte ai nostri giovani. L’arresto e’ movimentato, lo spacciatore non si arrende facilmente, resiste, scalcia cerca di guadagnarsi la fuga dal carcere sicuro. E qui accade l’imponderabile. Il malvivente forse subisce una stretta eccessiva e muore. I referti medici confermano l’assenza di percosse o di violenza gratuita. Una fatalita’ insomma che, come effetto collaterale, rovinera’ la vita di 3 onesti tutori dell’ordine. Ma pronta parte la rappresentazione mediatica del tg3 e compagniamdi giro(tondo) che evoca i casi Cucchi, Uva, Aldrovandi e via discorrendo. Storie molto diverse tra loro ma che per un certo giornalismo e’ intrigante legare insieme con un filo rosso ed il fine ultimo di insolentire persone alle quali non e’ dato difendersi. Ma la cosa che piu’ infastidisce e’ la dichiarazione del Procuratore della Repubblica secondo il quale “lo Stato deve farsi carico di questa morte”… lo Stato? quale Stato signor Procuratore? lo stesso Stato che ha lasciato in mezzo alla strada centinaia di orfani di vittime del dovere? Lo Stato che ha dimenticato una moltitudine di vittime degli anni di piombo? Questo Stato ora, signor Procuratore, dovrebbe prendersi carico della morte accidentale di uno spacciatore magari facendola pagare direttamente ai carabinieri? Signor Procuratore, abbia fede, di Antonio Esposito non ce ne servivano altri di questi tempi.

© Riproduzione Riservata

Commenti