US-POLITICS-TRUMP
Esteri

Giorno del Ringraziamento: il video-discorso di un insolito Donald Trump

Pacato e conciliante, il presidente entrante invita gli americani a un'unità di intenti citando anche Lincoln - Video

Tutto il contrario del Donald Trump visto in campagna elettorale. Con un tono ecumenico e conciliante, nel video-messaggio diffuso agli americani per il Giorno del Ringraziamento il presidente entrante (quindi di fatto non ancora in carica, a rompere così una tradizione) ha rivolto un appello all'unità del Paese.

"Una casa, un popolo"
In particolare, Trump ha affermato che "le tensioni non si risanano in una notte", ma ha esortato a cominciare a farlo e ha chiesto a tutti di riconoscersi nei comuni valori degli States: "Abbiamo la benedizione di poter di chiamare 'casa' questa nostra nazione e proprio questo sono gli Stati Uniti, la nostra casa. La mia preghiera nel giorno del Ringraziamento è che curiamo tutte le nostre divisioni e facciamo passi in avanti verso un Paese più forte. Abbiamo davanti a noi l'opportunità di scrivere la storia insieme e di portare un cambiamento reale a Washington, la vera sicurezza nelle nostre città e una prosperità autentica per le nostre comunità. Vi chiedo di unirvi a me in questo sforzo, è ora di recuperare i rapporti di fiducia tra i cittadini".


Con le parole di Abraham Lincoln...

Nel video-messaggio, della durata di due minuti scarsi, il tycoon repubblicano si è anche richiamato a uno dei suoi predecessori, il presidente Abraham Lincoln, per chiedere agli americani di parlare "con una sola voce e un solo cuore". Quindi la conclusione del discorso all'insegna sempre dell'unità: "E' questo quel che dobbiamo fare. Questa campagna elettorale storica è finita. Ora comincia una grande campagna per ricostruire il nostro Paese e recuperare la promessa piena di un'America per tutti".

© Riproduzione Riservata

Commenti