Le foreste indonesiane bruciano e lo smog creato dai roghi ha costretto le autorità della Malaysia a chiudere le scuole in tre Stati della federazione e in due importanti città.

Sono stati inoltre mobilitati due aerei con sostanze chimiche per innescare la pioggia sulla capitale, Kuala Lumpur, e su Kuching, una città della grande isola del Borneo.

Il fenomeno della fitta coltre bianca che copre parti della Malaysia si ripete annualmente e ma stamattina 34 delle 52 stazioni di rilevamento dell'inquinamento atmosferico hanno registrato aria insalubre.

Anche a Singapore, la città-Stato alla punta meridionale della penisola malese dove sorge Kuala Lumpur, lo smog ha raggiunto livelli molto dannosi e gli organizzatori del Gran premio di Formula uno in programma questo fine settimana stanno monitorando la situazione.

Già negli anni passati c'era stato smog che però non ha mai impedito lo svolgimento della corsa automobilistica.

Dal canto suo il governo indonesiano ha mobilitato aerei ed elicotteri per innescare piogge e, a Sumatra, di oltre mille soldati per contribuire allo spegnimento degli incendi in genere appiccati per far spazio all'agricoltura. (Ansa)

© Riproduzione Riservata

Commenti