polizia_brasile
Esteri

Rio 2016: le bande sparano, la Cina del basket guarda, la polizia sciopera

Disavventura western per la Nazionale cinese di pallacanestro, mentre a Brasilia gli agenti si rifiutano di scortare i team di calcio

Arrivo in Brasile tra i colpi di pistola per la Nazionale cinese di basket: giunti a Rio in nottata, dopo essere usciti dalla zona dell'aeroporto Tom Jobim, gli atleti si sono ritrovati con il loro bus in mezzo a una sparatoria tra bande, mentre transitavano nella zona di Marè, nella parte settentrionale della metropoli carioca.

Alcuni giocatori hanno poi postato sui social immagini dell'accaduto, tra cui le foto di venditori ambulanti sdraiati a terra per evitare le pallottole proprio a fianco di un pannello dei Giochi di Rio. La delegazione cinese ha comunque comunicato che tutte le persone a bordo del pullman sono rimaste illese.

Nel frattempo a Brasilia la polizia civile brasiliana, incaricata di scortare alcune selezioni calcistiche tra cui quelle di Danimarca, Iraq e Sudafrica, ha deciso di proclamare uno sciopero a oltranza per protestare contro il mancato aumento salariale del 37% da parte del governo locale. Nella capitale federale è così stata subito mobilitata la polizia militare.

© Riproduzione Riservata

Commenti