isis_tortura
Esteri

Isis, video shock, torture a un ragazzo di 14 anni - Foto

Il filmato è stato diffuso dalla Bbc con l'intervista allo stesso giovane, riuscito a fuggire in Turchia dopo le violenze

Le notizie che giungono dai territori occupati dall'Isis parlano regolarmente di violenze e uccisioni anche tra i minori, ma per la prima volta un video (reso pubblico dalla Bbc nel servizio che potete vedere qui) denuncia la tortura di un quattordicenne da parte dei miliziani. Nelle immagini si vede un ragazzo di nome Ahmed che viene percosso da uomini mascherati dopo essere stato appeso per i polsi: lo stesso giovane che viene poi intervistato dall'inviato della Tv inglese in Turchia, dove si è rifugiato dopo essere riuscito a fuggire con la complicità di uno dei suoi carcerieri, che a quanto pare gli ha anche lasciato il filmato girato con il telefonino.

 

Questa la drammatica testimonianza di Ahmed, che era stato condannato a morte dopo le torture, impietosendo quindi uno dei suoi aguzzini: "Ho pensato ai miei genitori, alla mamma. Ero sicuro di morire, di abbandonare genitori, fratelli, amici. Hanno iniziato a frustarmi, a colpirmi con scariche elettriche per farmi confessare. Ho detto loro tutto... A ogni scarica elettrica urlavo 'mamma'. Ma appena lo facevo, uno dei due torturatori aumentava il voltaggio, urlandomi 'Non coinvolgere tua madre!'. Pretendono di essere religiosi, ma sono infedeli. Fumano. Sostengono di rispettare le regole dei musulmani, ma non lo sono. Picchiano e uccidono".

© Riproduzione Riservata

Commenti