Un nuovo video shock, che vede un condannato a morte costretto a scavarsi la fossa prima di essere giustiziato, è stato diffuso dallo Stato Islamico e rilanciato sui social network da alcuni account vicini all'Isis.

 

Protagonista del filmato, come riferito dal quotidiano britannico Daily Mail, è Ziad Abdel'al Abu Tarek, un prigioniero siriano vestito con l'ormai famigeratamente nota tuta arancione, che viene quindi decapitato da un jihadista.

© Riproduzione Riservata

Commenti