La Francia mette in campo la più prestigiosa delle sua portaerei la Charles De Gaulle, nella coalizione in lotta contro lo Stato islamico per partecipare ai raid aerei anti-Isis. Il ministro Jean-Yves Le Drian è presente sulla nave da guerra per l'avvio delle operazioni.
Il primo caccia-bombardiere è già decollato dalla nave stamattina, in direzione dell'Iraq dove, a differenza che in Siria, i jet francesi effettuano raid da settembre contro le postazioni Isis nell'ambito della coalizione internazionale a guida Usa. 
La De Gaulle, che si trova nel Golfo Persico settentrionale da qualche giorno, dovrebbe restare nell'area tra quattro e otto settimane, con a bordo 12 cacciabombardieri Rafale, nove Super Etendard e quattro elicotteri.
È accompagnata da un "gruppo aeronavale" che comprende una fregata di difesa antiaerea, la Chevalier Paul, una petroliera di rifornimento e una fregata britannica per la lotta anti-sottomarina e un sottomarino nucleare d'attacco.

Finora Parigi aveva 6 Mirage e 9 Rafale schierati, rispettivamente, negli Emirati ed in Giordania. 


Fonte: Ansa

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti