Il padre di un ufficiale americano musulmano caduto in Iraq che agita la Costituzione rivolgendosi a Donald Trump per condannarne la retorica anti Islam: è una delle immagini più potenti dell'ultima giornata e forse dell'intera convention democratica. Protagonista di un discorso che ha emozionato e fatto scorrere lacrime tra alcuni delegati è Khizr Khan, presentatosi sul palco insieme alla moglie che aveva il capo velato. La coppia è arrivata negli Usa dagli Emirati Arabi. Sono i genitori di un capitano arruolatosi dopo la tragedia dell'11 settembre e morto in servizio in Iraq, come tanti altri soldati americani di religioni ed etnie diverse. Tutti in nome della patria, gli Stati Uniti.

Qui sotto, il video del discorso di Khizr Khan

Khan lo sottolinea in modo pacato ma fermo, manifestando nel volto il dolore per quel figlio perso. Poi accusa Donald Trump di offendere i musulmani e altri gruppi. Ma il momento che semina brividi è quando chiede ''signor Trump, ha mai letto la Costituzione?'' e ne estrae una copia dalla tasca della giacca. ''Gliela presto con piacere'', dice. ''Lei non ha sacrificato nulla. Lei non ha perso nessuno. Non possiamo risolvere i nostri problemi costruendo dei muri, seminando la discordia'', ammonisce, prima di invitare a votare Hillary, e ''non per colui che divide".

© Riproduzione Riservata

Commenti