Per ricordare la catastrofe sismica e nucleare che l' 11 marzo del 2011 ha devastato il nordest del Paese, oggi, alle 14.46 locali (le 6.46 in Italia), il Giappone si è fermato per osservare un minuto di silenzio. L'imperatore Akihito, con la consorte Michiko, ha partecipato alla commemorazione ufficiale voluta dal governo presso il Teatro Nazionale di Tokyo. Molte le cerimonie commemorative che si sono tenute in tutto il Paese. Una tragedia immane quella di quattro anni fa, che ha causato più di 18.000 vittime e ha lasciato pesantissime conseguenze, sociali, umane e ambientali. Molti i dubbi da chiarire. Ancora aperta la questione sulla sicurezza nucleare.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti