Esteri

Il ferimento dell'ambasciatore Usa a Seul

L'assalitore, che ha colpito con un rasoio, avrebbe agito spinto da motivazioni antimaericane

 

L’ambasciatore americano in Corea del Sud, Mark Lippert, è stato aggredito da un uomo armato con un rasoio durante un evento pubblico a Seul sulla riconciliazione tra le due Coree. Il diplomatico, un ex membro dei Navy Seal, era seduto ad un tavolo quando l’assalitore - già protagonista in passato di episodi di violenza contro le esercitazioni americane nel Paese - si è avvicinato al'ambasciatore, ferendolo al volto.  Secondo la polizia Kim ki Jong - questo il nome dell'assalitore - avrebbe agito sulla base di motivazioni nazionalistiche oppure era un agente di Pyongyang. Già condannato a 2 anni di galera per avere lanciato nel 2010 pezzi di cemento contro l'ambasciatore giapponese a Seul, Kim ki Jong  aveva tentato qualche anno fa di darsi fuoco di darsi fuoco sempre per protestare contro la presenza americana in Corea. Una squadra del Dipartimento di Stato Usa sta investigando sull'accaduto.

© Riproduzione Riservata

Commenti