I quattro superjet F-22 stealth USA attesi in Corea del Sud hanno raggiunto oggi il Paese, in una prova di forza contro il regime di Pyongyang e i suoi piani nucleari e missilistici, atterrando come da programma presso la base di Osan a Pyeongtaek.

All'indomani del monito della presidente sudcoreana Park Geun-hye, secondo cui il Nord rischia il collasso in caso di insistenza sulle "ambizioni militari", i caccia americani sono stati dispiegati nella base strategica a sud di Seul, in via provvisoria. Al momento, infatti, non è ancora chiara la durata della missione.

Corea del Nord: tutto quello che c'è da sapere

Secondo l'agenzia Yonhap News Agency è inusuale che gli Stati Uniti dislochino in un solo Paese quattro di questi velivoli, tra i più avanzati del loro arsenale. Una risposta all'ultima minaccia del dittatore Kim Jong-un, che lo scorso 6 gennaio avrebbe effettuato un test nucleare in violazione delle risoluzioni del Consiglio generale delll'ONU. (ANSA/EPA)

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti