corea
Esteri

Corea del Nord, la diserzione dell'alto ufficiale dell'intelligence

L'uomo potrebbe avere informazioni importanti sulle missioni di spionaggio del regime di Pyongyang

Un alto ufficiale dell'intelligence militare nordcoreana l'anno scorso ha disertato ed è fuggito nella vicina Corea del Sud, proprio nel momento in cui il regime di Kim Jong-un registrava un'ondata di purghe.

- LEGGI ANCHE: Corea del Nord, le 10 follie del dittatore


 

Lo ha dichiarato un portavoce del ministero della difesa a Seul. Si tratta di un un generale a due stelle, un alto ufficiale dell'Esercito popolare di Corea del Nord, con una posizione importante nel Dipartimento generale di riconoscimento, l'organo incaricato delle missione di spionaggio del regime comunista.

Il portavoce si è limitato a confermare la notizia pubblicata da alcuni organi di informazione locali, senza dare maggiori dettagli né sulla dinamica né sull'identità dell'alto ufficiale.

L'uomo, secondo una fonte all'agenzia di notizie sudcoreana Yonhap, potrebbe avere informazioni importanti sulle missioni di spionaggio del regime di Pyongyang nella vicina Corea del Sud. Nel 2015, secondo l'intelligence di Seul e altre fonti, ci sono state una serie di purghe: la più clamorosa, tra gli alti papavero caduto in disgrazia l'ex ministro dell Difesa, Hyon Yong-chol, giustiziato a metà maggio. Una situazione che avrebbe indotto molti esponenti nordcoreani -tra cui il personale diplomatico all'estero- a chiedere asilo in Paesi terzi. (AGI) 

© Riproduzione Riservata

Commenti