Si stanno ancora contando le vittime nel piccolo arcipelago di Vanuatu, nel sud del Pacifico, dopo il devastante passaggio del ciclone Pam. Inondazioni e violentissime raffiche di vento si sono abbattute su coste, villaggi e sulla capitale, Port Vila, provocando danni incalcolabili. La maggior parte della popoazione è rimasta senza casa, interrotte le comunicazioni, distrutte anche scuole e preside sanitari. Il presidente dell'arcipelago, Baldwin Lonsdale, ha dichiarato lo stato di emergenza, definendo la tempesta un vero "mostro", una catastrofe senza paragoni.

© Riproduzione Riservata

Commenti