Autorità, parenti, fedeli, gente comune. Duomo gremito per i funerali di Dionigi Tettamanzi, per nove anni arcivescovo della diocesi di Milano

A rendergli omaggio, fra le tante personalità presenti, il sindaco della città Giuseppe Sala, il ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, l'ex premier Mario Monti, il presidente del Consiglio regionale Raffaelle Cattaneo. In prima fila, sedevano i fratelli dell'alto prelato, Gianna e Antonio Tettamanzi e la segreteria storica, Marina Oggioni.

A celebrare l'omelia funebre il cardinale Angelo Scola - che reggerà la diocesi milanese fino all'8 settembre 2017 - affiancato da moltissimi sacerdoti e porporati, nonchè dal suo sucessore, monsignor Mario Delpini. Presenti anche esponenti di altre religioni, come il pastore della chiesa Valdese Daniela Di Carlo.

Grande la commozione durante tutta la cerimonia, per ricordare un arcivescovo che, come hanno più volte dichiarato le migliaia di fedeli in questi giorni, stava vicino alla gente, vicino agli ultimi e dalla grande semplicità.

© Riproduzione Riservata

Commenti