Cronaca

Francia: scontro tra un pullman e un tir, 43 morti

La collisione frontale è avvenuta alle 7.30 nei pressi di Bordeaux. Deceduti 41 anziani in gita, il camionista e un bimbo che viaggiava con lui

 

Una collisione tra un pullman e un tir che trasportava legna a Puisseguin, sulla strada provinciale 123 nei pressi di Bordeaux (Francia sud-occidentale), ha causato 43 morti: 41 anziani partiti per una gita di un giorno nella zona, il conducente del camion e un bambino che viaggiava con lui e il cui corpo è stato trovato solo in un secondo momento dai soccorritori.

Lo scontro frontale tra i due veicoli è avvenuto in pieno traffico mattutino, alle 07.30. Otto persone sono riuscite a uscire dal pullman in fiamme grazie al conducente, che ha aperto le portiere prima che le fiamme divorassero l'abitacolo: cinque di loro sono stati ricoverati, per ferite o ustioni, tre sono illesi.

In Francia è il più grave incidente dal 1982, quando a Baune morirono 53 persone, 44 dei quali bambini tra i 6 ed i 15 anni, tutti originari di Crépy-en-Valois, nell’Oise.


Sul pullman c'erano anziani che erano appena partiti per un'escursione dal villaggio di Petit-Palais-et-Cornemps (643 abitanti), diretti a Be'arn, nel dipartimento delle Landes, più a sud. L'impatto è avvenuto in una curva considerata molto pericolosa dalla gente del posto. Secondo alcune informazioni, il rimorchio trasportato dal camion sarebbe uscito dalla sua traiettoria in curva urtando il bus che ha subito preso fuoco. Dopo l'impatto, il conducente dell'autobus - che secondo un'informazione fornita da un medico locale non è morto, ma sotto choc - avrebbe aperto le porte del pullman per cercare di salvare le persone.  Tutte le vittime sono di nazionalità francese. Il sindaco di Puisseguin, il comune francese dove è avvenuta la tragedia, ha dichiaratoche "tutti gli abitanti conoscono qualcuno che era a bordo del bus". 

Sono stati subito impegnati almeno 60 vigili del fuoco per cercare di estrarre i corpi carbonizzati dalle fiamme, mentre duecento agenti della Gendarmeria sono stati schierati nel paese. Manuel Valls, il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve e Alain Vidalies, sottosegretario ai Trasporti si sono recati sul luogo del disastro. Il ministero degli Interni ha messo a disposizione un numero verde per informazioni: 0800009763.

Il presidente Hollande, da venerdì in visita ad Atene, ha assicurato che la Francia è "totalmente mobilitata" dopo il pauroso incidente stradale nella regione della Gironda e si è detto costernato dalla tragedia, oltre ad assicurare che sarà presto fatta piena luce sull'esatta dinamica dell'incidente.  Tra i primi ad aver espresso le proprie condiglianze alle vittime e ai loro cari c'è, tra i capi di Stato, Vladimir Putin

© Riproduzione Riservata

Commenti