Cronaca

Caso Mulé: la memoria difensiva

Scarica e leggi la memoria che la difesa del direttore di Panorama ha presentato al giudice monocratico di Milano

La prima pagina della memoria difensiva dei legali di Giorgio Mulé

29 pagine per chiedere l'assoluzione "perché il fatto non sussiste". Ecco la memoria difensiva che l'avvocato Grazia Volo, legale del Direttore di Panorama, Giorgio Mulé, e di Andrea MArcenaro e Riccardo Arena (rispettivemente giornalista e collaboratore di Panorama) ha presentato al giudice monocratico della X Sezione penale del tribunale di Milano (dott.ssa Interlandi) nel dibattimento sulla presunta diffamazione presentata dal Procuratore di Palermo, Francesco Messineo e legata ad un articolo pubblicato su Panorama.

Ricordiamo che il Giudice ha condannato gli autori dell'articolo, Andrea Marcenaro e Riccardo Arena, ad un anno di reclusione per diffamazione e Giorgio Mulé ad 8 mesi per omesso controllo

"...il diritto di critica dei provvedimenti giudiziari e dei comportamenti dei magistrati deve essere riconosciuto nel modo più ampio possibile non solo perché la cronaca e la critica possono essere tanto più larghe e penetranti, quanto più alta è la posizione dell’homo publicus oggetto di censura e più incisivi sono i provvedimenti che può adottare, ma anche perché – si noti in particolare questo passaggio - la critica è l’unico reale ed efficace strumento di controllo democratico dell’esercizio di una rilevante attività istituzionale che viene esercitata - è bene ricordarlo – in nome del popolo italiano..."

Scarica e leggi l'intera memoria difensiva in allegato

© Riproduzione Riservata

Commenti