Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Mytech

Mists of Pandaria vende 2,7 milioni di copie e rilancia World of Warcraft

Serviva un'iniezione di novità al gioco di ruolo Blizzard: ci ha pensato la nuova espansione con un boom di vendite

Un artwork del gioco – Credits: Blizzard Entertainment

Come disse Mark Twain quando fu dato erroneamente per defunto dai giornali: "La notizia della mia morte è un'esagerazione". Anche World of Warcraft, a quanto pare, era stato dato per spacciato troppo presto. Il merito della ritrovata salute va alla nuova espansione Mists of Pandaria , che ha invertito il trend negativo del gioco di massa online più famoso del mondo.

Nel giro di sette giorni, Mists of Pandaria ha piazzato la bellezza di 2,7 milioni di copie – o quanto meno, questa è la cifra riportata nel comunicato ufficiale a firma Blizzard. Se contiamo che il precedente add-on, Cataclysm , ha venduto in totale 3,16 milioni di copie (fonte: vgchartz.com ), il responso dei giocatori sta andando alla grande, e i dati sono destinati a crescere ulteriormente nelle prossime settimane, anche in virtù del lancio in Cina del 2 ottobre.

Con un inevitabile effetto traino, anche la popolazione di Azeroth è risalita oltre quota 10 milioni di utenti, dopo il fuggi fuggi dei mesi scorsi. Viene da ipotizzare quindi che WOW soffrisse di un calo naturale, dovuto semplicemente alla stanchezza dei suoi avventurieri, demotivati dalla routine. È bastata un'iniezione di contenuti freschi per riportare le pecorelle all'ovile (ma i 12 milioni di utenti del 2010 restano lontani).

Il risultato di Mists of Pandaria assume connotati ancora più significativi ampliando lo sguardo fino a comprendere la concorrenza più agguerrita: il magnifico Guild Wars 2 , l'unico che avrebbe davvero il potenziale per mettere in difficoltà WOW, dal 28 agosto ha piazzato solo 1,17 milioni di copie . Poche, per un titolo tanto atteso, sicuramente all'avanguardia nel settore e superiore sotto molti punti di vista all'altro, oltre che dotato della formula "paghi una volta giochi per sempre", che in una contingenza come l'attuale sembrerebbe particolarmente appetibile. A quanto pare, essere il miglior MMORPG sul mercato non basta.

Nemmeno il super-concorrente uscito a fine 2011, Star Wars: The Old Republic , ha fatto sfracelli: 2,45 milioni di unità è un discreto vendere, ma l'egemonia del gioco Blizzard, nonostante la struttura ormai vecchiotta, si mantiene inattaccabile.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>