Videogiochi

Ces 2013, la console Nvidia e il pc di Valve

A Las Vegas le scommesse per destabilizzare il mondo dei videogiochi

Project Shield e Piston

La consolle di Nvidia Project Shield e Piston, il pc di Valve e Xi3 – Credits: Nvidia / Xi3 / Valve

C'è spazio per una nuova console nel 2013? Con il lancio di Wii U a fine 2012, le nuove macchine di casa Microsoft e Sony in arrivo nei prossimi mesi, e le console Android come Ouya che spuntano come funghi , sembrerebbe di no. Ma dal Ces di Las Vegas, la grande fiera di elettronica di consumo che si sta tenendo in questi giorni in Nevada, arrivano alternative interessanti.

La prima è targata Nvidia. Il celebre produttore di schede grafiche (e presente coi suoi chip nella prima Xbox, nella PS3 e in molti smartphone avanzati) è sbarcato nella capitale del divertimento con una console ultra-mobile basata su Android. Il nome in codice è Project Shield, l'arrivo sul mercato è previsto per il secondo trimestre dell'anno e le specifiche sono interessanti.

La piattaforma di base è la nuovissima Tegra 4 sviluppata proprio da Nvidia, mentre il form factor è quello di un display reclinabile da 5 pollici e risoluzione 1920x720 pixel con un controller integrato. Potrà far girare tutti i giochi già disponibili per Android o interfacciarsi in wi-fi con un pc compatibile e controllare dal display portatile i titoli in esecuzione sulla postazione fissa.

La seconda proposta degna di nota è Piston, un altro nome in codice che cela la collaborazione tra Valve e i produttori di hardware Xi3. Anche in questo caso il Ces ha ospitato solo il prototipo della macchina definitiva, che si mostra come un piccolo cubo – molto portatile ma decisamente non tascabile – che puoi mettere in salotto o in camera, collegandoci il monitor, il tv e tutte le periferiche di input che vuoi.

Le porte di uscita e ingresso infatti ricordano una soluzione pc con tutti i crismi, e in effetti Piston non è proprio una console, ma una versione compattata della linea di computer X7A prodotta proprio da Xi3. Un prodotto radicalmente diverso quindi rispetto a quanto presentato da Nvidia, ma che grazie alle dimensioni molto contenute e all'aggiornabilità (le singole componenti sono sostituibili come in un comune pc) può assicurarsi la qualifica di centro multimediale trasportabile e a 360°; l'integrazione profonda con la piattaforma Steam della software house Valve poi dovrebbe fare il resto.

© Riproduzione Riservata

Commenti