whatsapp_brasile
Social

WhatsApp: cos’è la verifica in due passaggi (e come attivarla)

Un codice di sicurezza per evitare che il proprio account venga utilizzato da terzi. Ecco come funziona

Dopo la cosiddetta crittografia end-to-end, WhatsApp ha aggiunto un altro baluardo per migliorare la sicurezza della sua piattaforma di messaggistica. Si tratta della cosiddetta Verifica in due passaggi, un sistema di controllo che viene già utilizzato da molti servizi Web (Gmail o iCloud, per citare i principali) per evitare intrusioni non autorizzate all’interno dell’account.

 

Cos'è
La policy consente in pratica di creare un codice personale di 6 cifre - differente da quello inviato via SMS alla prima attivazione dell’app - da utilizzare ogni qual volta si effettua un nuovo accesso (ad esempio quando si sposta la SIM card in un nuovo telefono). "Senza quel codice", precisa lo staff del servizio, "WhatsApp non autorizzerà l’utilizzo della chat per i 7 giorni successivi".

Pericolo WhatsApp: così leggono i nostri messaggi


Alla scadenza della settimana, sarà possibile verificare nuovamente il numero su WhatsApp, senza il codice di accesso (utilizzando il solo codice inviato via SMS), ma si perderanno tutti i messaggi in attesa, i quali verranno eliminati. Se il numero verrà nuovamente verificato su WhatsApp dopo 30 giorni dall’ultimo utilizzo di WhatsApp, e senza il codice di accesso, l’account verrà eliminato e ne verrà creato uno nuovo al momento della verifica.

Come attivarla
Per attivare la verifica in due passaggi di WhatsApp, occorre aprire l’applicazione, cliccare su Impostazioni>Account>Verifica in due passaggi, quindi premere sul tasto Abilita/Attiva. In caso di smarrimento del codice a sei cifre, sarà comunque possibile recuperarlo via email (sempre che l’utente ne abbia inserita una al momento dell’attivazione).

WhatsApp: come eliminare i messaggi spediti per sbaglio


L’introduzione del sistema di verifica in due passaggi avverrà gradualmente entro i prossimi giorni su tutti telefonini Android, iOS e Windows Phone supportati dal servizio.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche