Smartphone & Tablet

Panasonic Toughpad FZ-G1, il tablet Windows 8 Pro duro a morire

La casa giapponese lancia il suo primo tablet Microsoft corazzato per i professionisti in movimento. E rimpolpa la gamma Android con una nuova tavoletta da 7 pollici

– Credits: Panasonic

Il tablet? Deve essere ultra sottile, leggerissimo, alla moda; questo almeno è ciò che ci ha insegnato Apple.

Altrove, però, c’è anche chi la pensa diversamente. Sull’altra sponda del Pacifico, ad esempio, c’è chi – pur riconoscendo a Steve Jobs e ai suoi discepoli il merito di un’invenzione che ha cambiato il mondo del mobile computing – pensa che sia arrivato il momento di declinare il verbo della tavoletta in tutt’altro altro modo. Panasonic, tanto per cominciare.

Il produttore, giapponese, dopo il successo dei cosiddetti toughbook, i notebook duri a morire, è pronta a scommettere sul fenomeno dei cosiddetti tablet “rugged”, tavolette destinate ai professionisti che lavorano in tutti quei settori nei quali c’è necessità di computer affidabili e resistenti, oltre che portatili: dalle utility ai trasporti, dalla grande distribuzione alla logistica, dalla manutenzione sul campo ai servizi di emergenza e assicurativi.

Il primo esempio concreto di questo nuovo filone lo si era visto già lo scorso anno, con il lancio l’FZ-A1, il primo "toughpad" della casa. Con la fine dell’inverno, però, l’azienda del gruppo Matsushita moltiplicherà gli sforzi gettando le basi per la nascita di una vera e propria famiglia popolosa e variegata, sia nelle dimensioni che nelle funzionalità. Già a febbraio vedranno la luce due nuovi tablet corazzati: il Toughpad FZ-G1, primo tablet "fully rugged" basato su Windows 8 Pro, e un 7 pollici Android denominato JT-B1.

Il dispositivo più atteso è sicuramente l’FZ-G1: la forte diffusione di Windows nel mondo business, da un lato, e l’uscita della nuova release “touch” del sistema operativo, dall'altro, sono infatti due caratteristiche che sembrano sposarsi alla perfezione con le necessità della forza lavoro, e in particolare con quelle degli outdoor workers.

Hiroski Sakamoto, direttore del divisione Computer Product Solutions di Panasonic, ne è convinto: "iOS sembra imbattibillie ma noi crediamo che Windows e Android copriranno in breve tempo il 50% del mercato". L’obiettivo, in termini commerciali, è ambizioso: dopo aver conquistato il 65% del mercato dei notebook rugged, spiega il responsabile, Panasonic punta a fare sua la metà del mercato dei tablet corazzati entro il 2015.

Per farlo, la società giapponese punta sugli stessi standard di robustezza e qualità già rodati sulla linea di portatili Toughbook. Il Toughpad FZ-G1, ad esempio, resiste alle cadute da 120 cm e alle temperature estreme, assicurando la massima resistenza alle infiltrazioni di acqua e polvere con un grado di protezione IP65. Un video, chiarisce meglio il concetto:

Molta attenzione è stata riservata alla batteria e al display, due componenti chiave per i professionisti in movimento. Il Toughpad FZ-G1 offre un'autonomia di 8 ore ma può spingersi fino a 16 ore mediante una batteria opzionale da 9 celle. Lo schermo da 10,1 pollici e con risoluzione Full HD (1920x1200) promette invece un angolo di visione più ampio rispetto ai tablet "tradizionali, nonché buone proprietà anti-riflesso, un elevato rapporto di contrasto e una luminosità pari a 800cd/m2, tutte caratteristiche pensate per l’utilizzo del dispositivo in ambienti esterni e in qualsiasi condizione di luminosità.

Per adattarsi alle necessità specifiche dei vari settori merceologici, poi, Panasonic ha optato per il sistema Flexible Configuration Ports. Il  Toughpad FZ-G1, in pratica, può essere vestito - a seconda delle esigenze, con vari componenti opzionali, dalla porta USB 2.0 alla Micro SD, dalla porta seriale ai connettori LAN e GPS, dai lettori smartcard integrati alla fotocamera. Per la gestione della flotta aziendale, inoltre, è previsto un connettore esterno che permette al tablet di connettersi all’antenna posta sul tetto del veicolo sul quale è stato installato, incrementando così la capacità di connettività anche in aree remote.

In Italia, il Toughpad FZ-G1 sarà disponibile da febbraio 2013, a partire da 2.139 euro; più o meno per lo stesso periodo dovrebbe arrivare anche il Toughpad JT-B1, tablet Android 4.0 più compatto (544g) dotato di uno schermo multi-touch da 7 pollici (1024x600 pixel di risoluzione) a un prezzo iniziale di 799 euro.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Windows 8, la vera partita si gioca sulle app

Per evitare che Windows RT sia un flop, Microsoft ha bisogno di rinfoltire il suo parco app. Per ora Windows Store ne ha 9.000, crescono al ritmo di 500 al giorno. Ma non è detto che basti

Commenti