Smartphone & Tablet

Lg G3, ecco come sarà

Più raffinato (grazie a una scocca in alluminio), più potente e con un display ad altissima risoluzione. Qualche anticipazione sull’erede del G2, a due settimane dalla sua presentazione

– Credits: evleaks @Twitter

Quella che stiamo vivendo è una primavera davvero densa di novità, soprattutto sul fronte degli smartphone Android. Dopo Samsung, Sony e Htc, tocca ora a Lg mostrare il suo asso nella manica per il 2014: si chiamerà - ormai non ci sono più dubbi - Lg G3 e verrà presentato il prossimo 27 maggio.

La casa coreana è attesa a una sfida difficile ma non impossibile: migliorare quello che è stato il telefono più riuscito nella sua lunga carriera di produttore, il G2. E stando alle prime indiscrezioni c’è davvero da credere che il nuovo Lg G3 offrirà molti più spunti di interesse rispetto al suo predecessore. 

Leggi anche: la classifica dei 10 migliori smartphone del 2013

UN VESTITO IN ALLUMINIO
Da un punto di vista prettamente estetico non si attendono grosse novità: Lg sembra intenzionata a riproporre l’originale form factor coi tasti fisici situati sul retro divenuto ormai marchio di fabbrica della sua famiglia di terminali Android. A cambiare potrebbero essere però i materiali. Stando alle ultime foto pubblicate dagli aggiornatissimi insider della telefonia mobile, il nuovo G3 potrebbe presentare un nuovo case in alluminio spazzolato e alcune colorazioni inedite (fra cui, manco a dirlo, la gettonatissima tinta oro).

Leggi anche: smartphone, tutti pazzi per l'alluminio

 

VERSO UN DISPLAY QHD?
È probabile che Lg approfitti dell’occasione per mostrare un display tutto nuovo, forse più grande (si parla di una diagonale da 5,5 pollici) e più “risoluto” del suo attuale portacolori (2560×1440 pixel di risoluzione). Se così fosse, bisognerà ovviamente capire in che modo il nuovo G3 saprà fronteggiare le maggiori richieste energetiche previste da un pannello di questo calibro. Gioverà sicuramente a questo proposito l’innesto di un nuovo chipset capace di combinare prestazioni e consumi (Qualcomm Snapdragon 801), affiancato per l’occasione da una Ram molto robusta (si parla di 3 “giga” memoria). Ma non è esclusa nemmeno l’ipotesi di un batteria maggiorata da 3200 mAh.

QUEL MISTERIOSO SENSORE SUL RETRO
Di sicuro il nuovo Lg G3 non lascerà nulla di intentato sul fronte della capacità di archiviazione (atteso uno slot di espansione per l’inserimento delle schede di memoria micro-Sd) e su quello dell’imaging fotografico. A quanto pare, la fotocamera anteriore (da 13 o 16 megapixel, con stabilizzatore ottico) sarà in grado di filmare fino a 2160p (Ultra HD) e potrà essere controllata da remoto anche attraverso una serie di comandi vocali e di gesture (ad esempio con un battito di mani o con una rotazione delle dita).

Alcune immagini pubblicate da GSM Arena ci mostrano inoltre un flash dual e un misterioso sensore posteriore situato proprio al di sotto dell’obiettivo fotografico. Si tratta di un lettore di impronte o di un sensore per il rilevamento del battito cardiaco simile a quello adottato sul nuovo Galaxy S5?

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti