Smartphone & Tablet

I 10 migliori smartphone del 2012

Android, iOS e Windows Phone dominano il mercato dei telefonini intelligenti. Ma quale fra i dispositivi apparsi quest'anno ha qualcosa in più rispetto alla concorrenza? Ecco una carrellata dei 10 migliori modelli (secondo noi)

samsung-galaxy-s3-4

Fine anno tempo di bilanci per tutto il movimento hi-tech. Sul fronte degli smartphone, il 2012 ci ha “regalato” moltissime novità, alcune piuttosto innovative altre meno. In linea di massima si può dire che la partita si sia giocata ancora fra l’iPhone e tutta la pletora di telefonini motorizzati Android. Rispetto al passato, però, si è fatta sentire la voce del "terzo polo", quello dei terminali basati su Windows Phone, finalmente all’altezza della situazione grazie all’ottimo lavoro svolto dai partner (Nokia e Htc su tutti) sull’ultima release del sistema operativo tascabile di Microsoft.

Qui di seguito la nostra consueta classifica dei 10 migliori smartphone dell’anno; resta solo il rammarico di non aver potuto inserire nella lista anche il nuovo Nexus 4 di Lg, per il momento non ancora disponibile sul mercato italiano.

1. Samsung Galaxy S3
È senza dubbio lo smartphone più bello del reame , e non è solo una questione estetica. Nonostante qualche difetto (qualità dei materiali, assistente vocale e sistema di stand-by intelligente non sempre impeccabili) l’ultimo portacolori della casa coreana si presenta come uno dei terminali più veloci e innovativi del mercato. Samsung, è vero, partiva da una base già piuttosto affidabile (quella del Galaxy S2) ma ha avuto il merito di non accontentarsi e di fare di tutto per alzare l’asticella. Obiettivo centrato (come dimostrano gli oltre 30 milioni di pezzi venduti nei primi 5 mesi), riusciranno i nostri eroi a ripetersi nel 2013 con il Galaxy S4? [Per saperne di più]

samsung-galaxy-s3-3_emb8.jpg

2. Nokia Lumia 920
La piazza d’onore premia il coraggio e l’ostinazione della casa finlandese che – grazie anche all’uscita del nuovo Windows Phone 8 – ha saputo confezionare un prodotto originale, velocissimo e decisamente innovativo. Sugli scudi l’interfaccia utente, la qualità fotografica dell’obiettivo Pure View e il nuovo caricatore senza fili a induzione magnetica. Nokia è pronta a tornare sul tetto del mondo? Se i suoi tecnici (e quelli di Microsoft) riusciranno a lavorare sul peso e sulle applicazioni sognare è lecito. [Per saperne di più] .

Nokia-Lumia-920-Foto_emb8.jpg

3. Lg Optimus 4X HD
Difficile trovare un difetto all’ultimo discendente della progenie Optimus di Lg. A volerne trovare uno a tutti i costi si potrebbe dire che il nuovo Optimus 4X manca un po’ di personalità sul lato estetico. Per il resto tanto di cappello ai tecnici della casa coreana che hanno saputo confezionare un terminale velocissimo, con un display da favola e un’interfaccia utente che – per fluidità e razionalità – non ha nulla da invidiare a quella dell’iPhone e degli ultimi Windows Phone. [Per saperne di più]

Lg-Optimus-4X-HD-05_emb8.jpg

4. Htc One X/One X+
Dopo un anno di transizione, Htc è tornata a sfornare terminali d’alta scuola. Come questo One X, telefonino che dal punto di vista multimediale (foto/video/audio) ha poco da invidiare alla concorrenza. L’interfaccia Sense – ormai un marchio di fabbrica per i device della casa taiwanese – non convincerà forse i puristi del mondo Android ma ha senza dubbio il merito di semplificare l’utilizzo del dispositivo anche a chi ha poca dimestichezza con il mondo delle configurazioni. Riuscitissima la versione One X+ del telefono, con processore Quad-core da 1,7 GHz e batteria maggiorata del 37% rispetto al modello base.

Htc-One-X.png

5. Asus Padfone 2
Poche aziende al mondo sanno “interpretare” Android meglio di Asus. Il produttore taiwanese ci dà l'ennesimo saggio di cosa significhi vestire il sistema operativo di Google con questo Padfone 2, terminale basato su Android 4.0 (già aggiornato a Jelly Bean) corredato da un brillantissimo display IPS da 4,7 pollici, una fotocamera da 13 megapixel, un processore Qualcomm S4 da 1,5 GHz, 2 Gb di ram e connettività LTE. Ma il pezzo forte dell’offerta è ovviamente la simbiosi con la Padfone Station che in pratica trasforma lo smartphone in un tablet con tanto di applicazioni attive. Difetti? Sì uno, il prezzo un po’ elevato (749 euro con Tim) ma trattandosi di due device al prezzo di uno per molti potrebbe diventare un affare.

Asus_PadFone_2.jpg

6. Samsung Galaxy Note 2
Se il primo Note rappresentava un esperimento, il secondo mdello della serie segna la nascita di un genere: quello dei telefononi ibridi a metà strada fra gli smartphone e i tablet da 7 pollici. Samsung lo celebra con un terminale da 5,5 pollici equipaggiato con Android 4.1 (Jelly Bean) e un processore quad core da 1.6 GHz. Riconfermato l’apprezzatissimo pennino capacitivo S-Pen, qui ridisegnato secondo un design più sottile e migliorato nella sensibilità al tocco. [Per saperne di più]

galaxy-note-ii-product-image-4_emb8.jpg

7. Htc Windows Phone 8X
Su Windows Phone valgono le stesse considerazioni fatte già per il Nokia Lumia 920. Rispetto al portacolori della casa finlandese, l’8X perde il caricatore wireless e soprattutto sulle ottime applicazioni “stradali” (come ad esempio Nokia Drive). L’ergonomia, però, gioca a favore di Htc, che ha saputo disegnare un terminale molto leggero e con un ottimo grip.

Htc-Windows-Phone-8_emb8.jpg

8. Apple iPhone 5
Gli aficionados della Mela si attendevano un telefonino più grande e soprattutto capace di colmare il gap da Android sul piano della navigazione satellitare. Se il primo obiettivo può dirsi centrato – grazie al nuovo display Retina da 4 pollici – sul versante della cartografia digitale le nuove mappe di Apple sono state un'autentica sciagura . Nel complesso uno smartphone che aggiunge poco rispetto alla (già ottima) base di partenza dell’iPhone 4S. Anzi toglie forse qualcosa, vista l’epurazione delle applicazioni di Google come YouTube e Google Maps. [Per saperne di più]

iPhone-5-panorama_emb8.jpg

9. Sony Xperia T
Sony lo ha lanciato come lo smartphone di 007, uno a cui piacciono le missioni impossibili. L’Xperia T, nel suo piccolo, la sua missione l’ha compiuta, dando agli utenti tutta una serie di risorse multimediali di altissimo livello: sugli scudi il display da 4,55 pollici, la fotocamera da 13 megapixel e l’ottimo lettore audio costruito sull’esperienza Walkman. [Per saperne di più]

Sony-Xperia-T-frontale_emb8.png

10. ZTE Grand X Classic
Chi l’ha detto che i cinesi sanno faro solo oggetti di scarsa qualità o brutte copie dei modelli famosi? Guardare per credere il nuovo ZTE Grand X Classic, telefonino sviluppato introno ad Android 4.0 che mette sul piatto tutta una serie di risorse di buon livello, dal processore dual core da 1 GHz alla fotocamera da 5 megapixel. Certo, la distanza dai mostri sacri del settore è ancora piuttosto marcata, ma a questo prezzo (249 euro) è difficile trovare di meglio.

ZTE-Grand-Classic_emb8.jpg

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>