iPhone 6S Plus
Smartphone & Tablet

Come sarà Apple iOS 11. La risposta il prossimo 5 giugno

Tutto quello che c’è da sapere sul nuovo sistema operativo dell’iPhone, che verrà svelato in primavera alla conferenza degli sviluppatori

Giugno è un mese tradizionalmente caldo per Apple e i suoi fan. La fine della primavera coincide infatti con la WWDC, la conferenza con gli sviluppatori della casa americana, dedicata – fra le altre cose - agli annunci dei nuovi sistemi operativi peri dispositivi fissi e mobili.

Il giorno da appuntare sul calendario di quest’anno è il 5 giugno: per quella data, ormai è ufficiale, Tim Cook e i suoi luogotenenti presenteranno iOS 11, nonché le nuove piattaforme per i computer Mac (Mac OS) la Apple Tv (tvOS) e ad Apple Waych (watchOS).

Una piattaforma più intelligente
Ma come sarà nello specifico il nuovo sistema operativo Made in Cupertino? Sono in molti a ritenere che la release coniata per i prossimi dispositivi mobili di Apple - fra cui anche l’iPhone del decennale - sarà una delle più sostanziose di tutti tempi.

La base di partenza (iOS 10) è sicuramente collaudata ma ci sono aspetti su cui Apple sembra seriamente intenzionata ad alzare l'asticella. È  il caso dell’intelligenza artificiale, per citarne uno. Siri, l’assistente virtuale di Apple, il primo vero esempio di AI a interfaccia vocale applicata un dispositivo mobile, appare sempre più incalzato dai sistemi concorrenti, e in particolare da Alexa di Amazon, e c’è ben più di un motivo di credere che Apple voglia fare fruttare gli investimenti effettuati negli ultimi mesi nel settore del deep learning. Secondo Business Insider, inoltre, il nuovo Siri non sarà solo più intelligente ma anche più naturale, con un tono e una fluidità più vicini al parlato umano.

Droni per le mappe?
A beneficiare dell’aggiornamento di iOS potrebbe essere anche un altro componente chiave dell’infrastruttura cupertiniana: Maps. Stando a quanto riferisce Bloomberg, le mappe di iOS 11 potranno sfruttare una migliore cartografia, ottenuta attraverso tecniche più avanzate (e più rapide) di ripresa, anche via drone, e in ambienti indoor.

La stessa Bloomberg fa sapere che Apple vorrebbe cavalcare l’onda di popolarità che stanno riscuotendo i social network più giovani (come Instagram e Snapchat) per sviluppare nuove funzionalità interne di video-sharing. Il piano chiarisce la testata, sarebbe quello di ridurre la separazione fra il mondo dei social e le risorse native dei dispositivi di Apple.

Più strumenti per il video-sharing
Fra le altre ipotesi oggetto di discussione c’è anche quello di un nuovo sistema che consenta di comprendere meglio dove sono gli amici e se sono disponibili e comunicare. Tutto passerebbe da un nuovo brevetto da integrare all’interno di Find My Friends - l’app per trovare i contatti salvati in rubrica -  per rintracciare gli amici individuandone persino lo status (online, silenzioso, modalità Aereo).

Si tratta, in ogni caso. di ipotesi da prendere con un doppio paio di guanti. Per il momento si sa solo la data di annuncio e quella - probabile - di arrivo sul mercato: settembre 2017, in concomitanza con la presentazione del nuovo iPhone 8.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche