Sicurezza

Fbi contro Apple: iPhone 6 inviolabile

Una grande qualità: ma per chi lavora per la sicurezza nazionale, come l'Fbi, può essere un problema

sicurezza

Phone security – Credits: iStock/Thinkstock

Un cellulare a prova di spia? Per gli utenti è sicuramente una bella notizia.
Ma per l'Fbi no. Per questo motivo si è arrabbiata con Apple per l'inviolabilità di iOS 8 e con Google che, non volendo restare indietro, ha annunciato che la prossima versione di Android sarà inaccessibile come il sistema Apple.

Questo, come riportato dal New York Times, è stato oggetto di feroce critica da parte di James Comey, capo dell'Fbi: secondo la polizia infatti, il fatto di rendere inviolabili i dispositivi, intralcia le indagini. I dati personali, le foto, i messaggi e le e-mail sono essenziali per risolvere diversi crimini, dall'omicidio alla pedopornografia. Fino ad arrivare a prevenire eventuali attacchi terroristici.

I nuovi smartphone sono infatti protetti da un algoritmo personale, impossibile da decriptare. Nel caso di un mandato del giudice, il codice potrebbe essere rotto, ma questa operazione potrebbe anche prendere più di cinque anni e mezzo, come dichiarato dai tecnici della Apple.

Comey ha infine sottolineato che, un girno, questa possibilità di accedere ai dispositivi sarà essenziale per la sicurezza dei cittadini.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tutto su iPhone 6 e iOS 8

Tutte le news, i dettagli, le recensioni e i consigli sul nuovo smartphone di Apple e sulla nuova versione del sistema operativo

Commenti