Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Mytech

Samsung Galaxy Note 2, l’importante è esagerare

Più grande (5,5 pollici), più veloce (arriva un processore quad-core), più longevo (grazie a una batteria maggiorata del 25%) e con un sistema operativo tutto nuovo (Android 4.1). Ecco come si presenta il nuovo modello over-size della casa coreana. Confermata la presenza del pennino capacitivo

GALAXY_Note_II_Product_Image_4

– Credits: Samsung Electronics

State tranquilli. Fra i terminali di Samsung che rischiano di finire sotto la gogna di Apple e dei tribunali americani non c’è e non ci sarà mai il Galaxy Note. Sarà per via delle sue dimensioni extra-large (oltre 5 pollici, praticamente un mini-tablet) sarà per l’abbinamento al pennino capacitivo, il bigfoot coreano è probabilmente uno dei telefonini più originali – e dunque inattaccabili - del mercato.

Lo sarà certamente anche il nuovo Samsung Galaxy Note 2, uno smartphone che pur senza stravolgere l'idea del modello originario, si presenta con molte cartucce in più rispetto al suo predecessore, soprattutto sul versante tecnico e funzionale.

Nuovo è il display, che cresce in risoluzione (Super Amoled HD) e dimensioni (da 5,3 a 5,5 pollici) ma senza intaccare le dimensioni complessive dell’apparecchio (che anzi si restringe di un paio di millimetri per via della cornice assottigliata), nuovo è il processore (un quad-core da 1.6 GHz), nuova è la batteria (circa il 25% più ampia in termini di capacità rispetto al primo Note) e - ovviamente - il sistema operativo, Android 4.1 (confidenzialmente Jelly Bean).

E poi c’è naturalmente il pennino, anzi l’S-Pen come lo chiama Samsung, che è poi l’accessorio più importante del Note anche in questa nuova versione. Più allungato e sottile rispetto al precedente, lo stilo del nuovo Samsuing Galaxy Note 2 promette un’esperienza di scrittura digitale più precisa. Ma soprattutto si porta in dote tutta una serie di applicazioni a corredo che permettono – fra le altre cose - di abbreviare l’accesso alle mail, alle immagini e ai video (Air View, S Note, S Planner), di ritagliare al volo i contenuti visualizzati a display (Easy Clip) per salvarli, condividerli o incollarli altrove, di aprire una nota digitale in qualsiasi punto dello schermo (Popup Note) e di registrare e condividere intere sequenze di azioni catturate sullo schermo (Screen Recorder).

Pressoché immutata la fotocamera che riconferma l’obiettivo da 8 Megapixel (con supporto ai video in alta risoluzione) ma è da sottolineare l’arrivo di alcune nuove feature pensate per la post produzione. Fra queste segnaliamo la funzione che consente di riconoscerei volti e di collegarli automaticamente ai profili dei contatti (Condivisione Foto Amici), di distillare la foto migliore all’interno di una sequenza di otto scatti (Scatto Migliore) e di scegliere il volto o la posa preferita di ogni persona dalle foto di gruppo (Best Faces).

Disponibile nelle colorazioni Marble White e Titanium Gray e nelle due versioni con tagli di memoria da 16 e 32 Gb (entrambe espandibili), Samsung GALAXY Note 2 arriverà sul mercato a partire dal mese di ottobre a un prezzo che, con ogni probabilità, si collocherà in una fascia superiore ai 600 euro.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>