GoPro Fusion
Mytech

GoPro Fusion: la action cam che gira a 360 gradi

Una fotocamera compatta che permette di catturare foto e video VR (e non). Ma i primi esemplari si vedranno solo a fine anno

Ci sono tanti modi di riprendere a 360 gradi, non tutti però sanno essere efficaci, pratici ed economici al tempo stesso. È probabilmente questo il motivo che ha spinto GoPro a lanciare Fusion, una nuova fotocamera all-in-one utilizzabile indifferentemente per produrre video immersivi (VR), standard e fotografie.

• Cos’è: GoPro Fusion non è una action cam in senso stretto, ma una fotocamera sferica con sensore ad altissima risoluzione (5,2K). Tanta sovrabbondanza di pixel dovrebbe mettere la nuova GoPro nelle condizioni di “distillare” video in formato HD con opzioni di pan e tilt digitale a partire dai file in massima risoluzione.

• Come funziona: Il vero vantaggio della Fusion rispetto ad altre soluzioni viste in passato risiede però nella compattezza. "È come avere una squadra di sei macchine fotografiche che riprendono lo stesso soggetto da sei angolazioni differenti", spiega la società americana, sottolineando la compatibilità del nuovo prodotto con buona parte degli holder e degli accessori GoPro.

• Quando arriverà: Poco o nulla si sa ancora sul prezzo e sulle date di rilascio ufficiale della Fusion; GoPro, per il momento, ha aperto un programma pilota destinato a tutti gli interessati (videomaker compresi) e ha rivelato l’intenzione di distribuire un primo lotto (limitato) di pezzi per la fine del 2017.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti