Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Mytech

E3, Sony tra libri animati e grandi storie

Annunciati per PS3 giochi di grande qualità visiva, ma anche storie degne di Hollywood. Come Beyond, che avrà come protagonista l’attrice nominata agli Oscar Ellen Page. O Wonderbook, un libro arricchito dalla realtà aumentata con contenuti inediti firmati dalla scrittrice J.K. Rowling, la creatrice di Harry Potter

L'attrice Ellen Page così come appare nel videogioco Beyond: Two Souls

da Los Angeles

Era stato annunciato da mesi e ripetuto in più di un’occasione: almeno per un anno ancora, la Sony non ha annunci da fare sul fronte dell’hardware. La conferenza stampa dell’E3 di Los Angeles diventa allora un lungo elenco di giochi, con alcune novità che sorprendono per spessore narrativo e potere evocativo delle immagini. Già, perché l’antidoto alla crisi (4,5 miliardi di euro di perdite) dell’azienda che produce la PS3 e la PS Vita è chiaramente quella di alternare franchise consolidati con aria fresca in grado di catturare l’attenzione degli appassionati e spingerli all’acquisto massiccio. Non è un caso che la conferenza si apra con una gigantesca captatio benevolentiae da parte del presidente americano Jack Tretton, che dice: «Stavolta non vogliamo celebrare eroi come Nathan Drake, ma voi giocatori». Poi Tretton chiama sul palco «colui che ha rivoluzionato il modo di raccontare storie». L’enfasi ci sta tutta per David Cage, il papà di Heavy Rain, il primo titolo che ha calato il giocatore fino al centro dell’azione, permettendogli di cambiare lo sviluppo della trama in base alle sue scelte. Insomma, oltre agli inseguimenti e agli spari c’è di più.
La tecnica sarà riproposta in Beyond: Two souls, anticipato da un trailer che è un concentrato di magnetismo puro. «Sappiamo tutto delle nostre speranze e delle nostre paure, ma non di ciò che c’è dall’altra parte» dice Cage per introdurre la vicenda di una ragazza accompagnata da misteriose e invisibili presenze. Quali? «Se farai le scelte giuste potrai scoprirlo» risponde sornione Cage. Che aggiunge: «Sarà un’esperienza nuova, tra momenti felici e tristi». Le prime immagini fanno venire i brividi, sono coinvolgenti come pochi trailer ben riusciti sanno essere. Colpisce l’estremo realismo e l’espressività degli attori. E tra loro spicca quello della protagonista, Ellen Page, la star di Juno. Che conferma ancora una volta quanto le contaminazioni tra il mondo del cinema e quello dei videogame siano diventati la regola.
A onor del vero gli applausi più fragorosi e scomposti della conferenza se li prende God of War Ascension, raccontato con un lungo gameplay pieno di sangue e violenza ad alto tasso spettacolare, nemici incalzanti e ambientazioni indovinate. Non a caso parliamo di una serie che ha già venduto più di 20 milioni di copie. Certo, per metterci le mani sopra i giocatori dovranno aspettare quasi un anno, fino a marzo del 2013. Altro titolo notevole sembra essere The last of Us di cui parliamo a parte .
Ellen Page non è l’unico grande nome coinvolto nel rilancio di Sony. Un altro progetto chiama in causa addirittura J.K. Rowling, la scrittrice dalla cui penna è nato un personaggio iconico come Harry Potter. La Rowling fornirà dei contenuti inediti per Wonderbook: Il libro degli incantesimi. Rivolto soprattutto a un pubblico di giovanissimi, si tratta di un vero e proprio libro che grazie alla realtà aumentata e a una telecamerina collegata alla console, prende letteralmente vita. Dalle pagine escono draghi, fiamme, intere frasi da leggere sullo schermo. Mentre il controller Move diventa una bacchetta magica per eseguire degli incantesimi. Ma l’idea non è solo ludica, perché ci sono in cantiere dei progetti dalla forte vocazione educativa. Soprattutto per convincere i bambini a imparare divertendosi, un po’ come vuole fare la Microsoft con la sua Xbox.
Di fronte a Kaz Hirai, nuovo presidente dell’azienda seduto in platea, si parla poi del forte ruolo dell’on line per Sony. Con dati confortanti: l’80 per cento dei possessori di PS Vita o PS3 si collega dalla sua console dove può scegliere tra 1.500 titoli da scaricare. Oltre a canzoni, musica, film, sport e tutta una galassia di contenuti per l’intrattenimento domestico.
E poi c’è un altro mondo oltre le console, quello fatto di telefonini e tablet con numeri esponenziali di giochi tra cui scegliere. Sony ci si vuole tuffare dentro con il suo marchio associato ad Android: ecco dunque l’intenzione di portare i suoi titoli per dispositivi mobili certificati PlayStation non solo sui suoi smartphone e le sue tavolette, ma anche su quelli di altri produttori. La prima partnership annunciata qui a Los Angeles è con un player non da poco, la HTC.
Insomma, non c’è l’annuncio roboante a scaldare la platea, ma un tentativo di puntare sulla qualità per vincere la sfida nel lungo periodo, prendendo quota passo dopo passo. Certo, per alcuni tra i titoli più attesi bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo, ma i segnali che qualcosa di buono, almeno sul fronte software, stia bollendo in pentola ci sono eccome.

Twitter: @marmorello

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>