Mytech

ChangeYourFlight, ecco il servizio online che ti rimborsa il biglietto aereo

Una nuova risorsa per il viaggiatore 2.0 che può ottenere un voucher di sconto in caso di disdetta del volo sulle principali tratte low-cost

Aereo in volo

Se oggi possiamo volare da una parte all’altra del Pianeta a prezzi tutto sommato ragionevoli dobbiamo dire grazie a Internet e al fenomeno delle compagnie low-cost. Prendi un PC e un comparatore di prezzi e il mondo sarà tuo, o quasi.

Certo è che se da un lato le tariffe si sono fatte sempre più vantaggiose non altrettanto si può dire dei servizi ai clienti. Per molti viaggiatori 2.0 fare la valigia è diventato un incubo, visti i sovrapprezzi applicati da molte compagnie sui bagagli fuori misura o fuori peso. Non parliamo degli hub, quasi sempre a distanze siderali dai centri cittadini, e delle code interminabili ai check-in. E che dire del pranzo a bordo, praticamente inesistente o ridotto a un triste panino con il cetriolo nella migliore delle ipotesi?

Non va meglio coi rimborsi. Per acquistare biglietti a costi stracciati, gli utenti finiscono in molti casi per scegliere voli che non prevedono nessuna forma di risarcimento in caso di disdetta. I numeri parlano chiaro: il 7% dei biglietti aerei acquistati non viene utilizzato, con perdite ingenti per i passeggeri (si parla di oltre un miliardo di euro all’anno) ma anche per le compagnie aeree che si ritrovano ogni giorno con ben 40.000 posti vuoti sui loro velivoli a causa dei cosiddetti passeggeri no-show.

Per cercare una soluzione capace di salvare capra e cavoli, José Luis Vilar e Iñaki Uriz si sono inventati ChangeYourFlight , un servizio online dal sottotitolo piuttosto eloquente: If you change your mind, we can change your flight, ovvero "se cambi idea, noi cambiamo il tuo volo.

Funziona così: il passeggero entra sul sito e chiede un rimborso del biglietto che sa di non poter più usare. Se accettato, ChangeYourFlight emette un voucher spendibile su un altro volo a scelta della stessa compagnia aerea. L’entità del buono sconto è variabile (da una media del 55% a  un massimo dell’87%) a seconda del costo del biglietto e del tempo residuo prima della partenza prevista.

In questo modo ci guadagnano tutti: il passeggero, che può recuperare parte del denaro speso per il biglietto, la compagnia che evita di volare con un aereo parzialmente vuoto, e naturalmente lo staff di ChangeYourFlight, che ottiene una commissione sul fatturato generato della vendita dei posti che si liberano.

Operativa dal dicembre 2011, ChangeYourFlight è considerata una delle start-up spagnole più promettenti secondo una recente classifica stilata dal Wall Street Journal. Il servizio per il momento è ancora piuttosto limitato (si è appena conclusa la fase di prova con la prima compagnia cliente, l’italiana Air One) ma grazie a una nuova tornata di finanziamenti la società conta di raggiungere accordi con tutti i principali vettori europei che effettuano tratte low cost.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Commenti