Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Mytech

Apple annuncia la chiusura di Ping

Il social network musicale incluso nell'iTunes Store chiuderà i battenti a fine mese: verrà sostituito da un'integrazione ufficiale e pervasiva con i "like" Facebook

"Ping non sarà più disponibile a partire dal 30 settembre": è con questo avviso che viene accolto chi fa clic su una delle voci "Ping" in iTunes o nell'iTunes Store. Apple non permette più la creazione di nuovi account e tra pochi giorni archivierà il servizio di networking sociale creato in proprio e legato all'ascolto ed acquisto di musica dal suo Store.

Ping è stato lanciato due anni fa, nel settembre 2010, in concomitanza con l'esorido della versione 10 di iTunes, come sistema di condivisione e promozione di ascolti singoli e playlist. Nonostante numeri inizialmente incoraggianti sull'adozione, il servizio non ha mai preso piede si è rivelato deludente sia per gli utenti che per Apple, con problemi di spam, account falsi e l'imbarazzante rimozione di una funzione prima annunciata e poi rimossa, l'integrazione con Facebook, per mancanza di un accordo.

Lo scorso mese, in un'intervista, l'amministratore delegato di Apple Tim Cook ha sostanzialmente ammesso che l'utenza non era interessata a Ping e che avrebbe valutato la dismissione del servizio. Alla luce di un accordo ufficiale con Facebook presente e integrato a partire da quest'autunno sia in OS X Mountain Lion che in iOS 6, la decisione è stata facile e il "mi piace" di Ping andrà in soffitta, sostituito da quello ben più popolare del network di Mark Zuckerberg.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>