ROGER_WATERS_8
Musica

"The Wall", il film-evento di Roger Waters e Sean Evans arriva al cinema

Un'opera rock, un tour mondiale e una riflessione sulla guerra in un unico racconto per il grande schermo

The Wall non ha bisogno di presentazioni. Disco simbolo dei Pink Floyd che ha venduto oltre 30 milioni di copie nel mondo, è anche un film mitico da quando, nel 1982, il premio Oscar Alan Parker ne fece una versione visiva.

A riportare l'opera rock alla ribalta ci ha pensato Roger Waters in un tour mondiale, tra il 2010 e il 2013: la versione integrale è stata rappresentata in 219 concerti e 4 milioni di spettatori, per il più grande tour mondiale di un artista solista.

Ma la storia non si ferma. E ora l'evento si sposta nelle sale cinematografiche che, dopo il successo raccolto al Toronto International Film Festival, proiettano in contemporanea mondiale, il film Roger Waters. The Wall. Una storia che si sviluppa su diversi piani: si racconta l'esperienza di un concerto travolgente, si assiste a un road movie in cui Waters fa i conti con la sua storia e con il passato e ci si immerge in un emozionante film contro la guerra, per concludere il tutto con un'inedita e intima conversazione tra Roger Waters e Nick Mason, batterista dei Pink Floyd.

 

E non è tutto. Il film, diretto e prodotto da Waters e Sean Evans, direttore creativo del tour, è anche l'occasione per confrontarsi con il significato attuale di The Wall: un urlo d'orrore per ogni tipo di guerra, immortale come il senso di perdita, come l'amore e la vita.

Roger Waters. The Wall sarà nelle sale del circuito Nexodigital nei giorni 29, 30 settembre e 1 ottobre.

© Riproduzione Riservata

Commenti