Musica

Power Francers: il pop pompa online

"In poche ore il cavallo di battaglia dei truzzi è diventato un inno del jet set". Grazie ai cinguettii di Stefano Gabbana e Valentino Rossi

Due tweet possono cambiare la vita. Ne sanno qualcosa i Power Francers, che con un tormentone su Youtube (oltre 7 milioni di clic), Pompo nelle casse, si erano costruiti un’imponente reputazione da club nella categoria "tamarri dell’electropop". Fino a quando Stefano Gabbana, con una manciata di cinguettii mirati, li ha catapultati nell’universo "mainstream".

"In poche ore il cavallo di battaglia dei truzzi è diventato un inno del jet set" racconta Pacchiani. "Il resto l’hanno fatto Valentino Rossi ('Questa sera dove andiamo a pompare nelle casse?'), sempre su Twitter, e Nicola Savino, immortalato in un fuorionda trasmesso da Deejay tv mentre propone a Linus di mandare in onda il nostro pezzo".

Così ha svoltato la carriera della band diventata famosa con la strategia del "un successo alla volta" (le altre web hit sono Mamma e Issima). Che qualcosa stesse per succedere i Power Francers lo avevano intuito l’anno scorso scrutando il popolo di Ligabue basculare senza sosta sul prato di Campovolo. "Ci siamo presentati come tre scappati da casa, ma siamo riusciti a fare dimenare il suo pubblico. No, non l’abbiamo incontrato, il Liga è arrivato dal cielo in elicottero pochi minuti prima dell’inizio dello spettacolo".

Sono rinnegati del rap Pacchiani (Davide Di Martino), Katerfrancers (Caterina Di Sciascio) e Goldentrash (Antonio Pelusio): "In quella scena, se non sei aggressivo e non ti travesti da artista impegnato, sei considerato un poveretto, uno che fa cabaret rappando. Li abbiamo lasciati nel loro brodo e abbiamo iniziato a scrivere musica solare, tra pop ed elettronica" spiega Goldentrash. Quella che finirà nel primo album di inediti, in uscita a settembre per la Emi. "Se andrà bene" prevede Katerfrancers "aumenteranno i fan, ma anche gli hater, quelli che ci odiano. E che sui blog scrivono cose tipo 'Speriamo che vi ribaltiate in auto nel bel mezzo del tour'".  

© Riproduzione Riservata

Commenti