Musica

I Pearl Jam tornano in Italia. Cosa suoneranno?

Le canzoni che dovreste sentire alla data italiana di San Siro

Eddie Vedder

Eddie Vedder – Credits: >Jason Oxenham/Getty Images

I Pearl Jam tornato in Italia, dopo la (bagnatissima ) data dell’Heineken Jammin’ Festival 2010 e il tour europeo del 2006. Cosa suoneranno? Eddie Vedder e compagni non sono prevedibili come i Coldplay, che ripetono quasi sempre lo stesso spettacolo . Ma se guardate alle scalette degli ultimi concerti noterete una certa ripetitività.

Per l’inizio c’è una doppia opzione. Il piano A, seguito anche nella prima data europea ad Amsterdam, di solito vede un’accoppiata fissa: “Pendulum” (dall’ultimo album, Lightning bolt ) e “Nothingman” (da Vitalogy). Partenza lenta, che entro un paio di canzoni porta comunque al passo veloce di “Corduroy” (Vitalogy). Il piano B, altrettanto frequente, è invece di segno opposto: inizio col piede sull’acceleratore, con “Go” (da Vs) e “Do the evolution” (Yield),oppure con "Why go" (Ten).

I fan dell’ultim’ora possono fingersi aggiornati ascoltando, oltre all’immancabile “Alive” (Ten), anche l’ultimo album: è più che probabile che i Pearl Jam ne suonino diverse tracce, tra cui sicuramente ci saranno “Getaway”, “Mind Your Manners”, “Lightning Bolt” e la ballad “Sirens ”.

I più navigati assicurano che in Italia non possono che chiudere il concerto con la trascinante “Rockin' In The Free World” (cover di Neil Young), oltre che con la classica “Yellow Ledbetter”. Se siete fortunati, però, nell’ultimo blocco sentirete anche un’altra cover: “Baba O’Riley”, uno dei pezzi più noti degli Who. Eccola suonata al Madison Square Garden nel 2003, da un video del loro account ufficiale:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti