Musica

Johnny Marsiglia e Big Joe: "La nostra fantastica illusione"

Il duo siciliano si è trasferito a Milano per lavorare al meglio con la musica. Il risultato è un disco dal tasso tecnico con pochi eguali nell'hip hop italiano

Johnny Marsgilia e Big Joe

Da Palermo a Milano per realizzare un sogno. Big Joe e Johnny Marsiglia hanno macinato chilometri su e giù per la penisola, dalla loro Sicilia ai live in tutta Italia. Da tempo protagonisti nell'underground hip hop italiano il loro primo disco ufficiale "Orgoglio" è stato un successo a tutto tondo, accolto dalla critica come una prova di talento puro e incontaminato. Le liriche pulite e impeccabili di Johnny Marsiglia si sono fuse alla perfezione con i beat di Big Joe e dopo un periodo di lavoro a distanza, uno a Milano e l'altro in Sicilia, è maturata la scelta di giocarsi le proprie possibilità trasferendosi nel capoluogo lombardo. Non una scommessa, bensì un progetto ben delineato insieme ad Unlimited Struggle, uno tra i collettivi hip hop più apprezzati in Italia che ha deciso di puntare forte sul duo. Il risultato è "Fantastica illusione" 14 tracce con la collaborazione di colleghi che prima di tutto sono amici, da Stokka & Madbuddy a Nex Cassel passando per Frank Siciliano e Louis Dee, socio di Big Joe e Marsiglia nel progetto Killa Soul e al lavoro per il suo primo album ufficiale. 

Dopo il successo di "Orgoglio" quali sono state le vostre priorità nella creazione di "Fantastica illusione"?

J: Non abbiamo cambiato il nostro modo di lavorare, dopo il tour di Orgoglio mi sono trasferito a Milano in pianta stabile e Big Joe mi ha raggiunto poco dopo. Abbiamo passato molto tempo insieme in studio, ore e ore a cesellare beat e scrivere senza sosta. E' stato tutto molto naturale, rispetto al passato non abbiamo cambiato il nostro modo di fare musica...

B: Sicuramente la differenza fondamentale con "Orgoglio" è stato il fatto di poter lavorare insieme e non a distanza. Prima io vivevo in Sicilia quindi tutto era meno diretto. Per il nuovo disco la priorità era appunto quella di poter sfruttare la nostra vicinanza in fase di lavorazione, passare tempo insieme in studio e confrontarci sulla stesura di ogni pezzo dettaglio per dettaglio. 

Come è stato trasferirsi dalla Sicilia a Milano? 

J: Sicuramente è tutto diverso. La metropoli ti offre molte possibilità e ci siamo ritrovati in situazioni che ci hanno cresciuto e permesso di avere nuovi contatti e farci conoscere. Professionalmente è un'altra dimensione: il numero di eventi, gli appassionati, le realtà che gravitano intorno alla musica sono tantissime e da quando sono qui gli stimoli sono sempre di più. La Sicilia però resta la Sicilia, non c'è giorno in cui non pensi a casa mia...

B: Io prima facevo la spola pur vivendo a Palermo. Davo una mano all'attività della mia famiglia che però ha sempre supportato la mia carriera musicale. A loro sarò eternamente grato per questo. Arrivare a Milano non è stato facile, i primi tempi facevo fatica ad ambientarmi poi grazie agli amici e alla quotidianità ho iniziato a cogliere i tanti lati positivi di quest'esperienza. Ora mi trovo bene!

Nel futuro c'è l'obiettivo di tornare in Sicilia in pianta stabile?

J: Non possiamo saperlo adesso. Di certo le cose sono cambiate, anche a casa nostra. Siamo legati alla nostra terra in maniera viscerale ed è bellissimo vedere che adesso riusciamo a riempire un locale nella nostra città. Noi abbiamo sempre lavorato, ora abbiamo la possibilità di fare ciò che ci piace e vogliamo viverlo fino in fondo. Mi piacerebbe fare qualcosa in Sicilia legato alla musica ma ora come ora devo dare il massimo qui...

B: Palermo è la mia casa, io l'ho sempre detto che morirò nella mia città. 

Quando avete iniziato a capire che la vostra carriera stava prendendo una buona piega?

J: Direi nel 2011, dopo l'uscita di "Killa Soul Ep". Abbiamo avvertito un interesse crescente, in particolare dopo l'uscita del video "Boom clap" con Madbuddy e dal quel momento è stato tutto in crescendo.

Le vostre collaborazioni come nascono? C'è qualcuno con cui non siete ancora riusciti a collaborare ma con cui vorreste?

J: Tutte le nostre collaborazioni non nascono a tavolino ma da rapporti di amicizia e rispetto che ci permettono di impostare la featuring non solamente sul piano artistico ma anche su quello umano. Di artisti con cui ci piacerebbe lavorare ce ne sono tantissimi, Marracash lo seguiamo sempre e ci piace molto mentre avremmo voluto avere Primo e Tormento nel nostro disco ma non ce l'abbiamo fatta. Ecco, loro due sarebbero una featuring davvero stimolante da affrontare...

 

A volte nascono collaborazioni involontarie, come successo a Big Joe nel pezzo di Fabri Fibra "Fatti da parte" utilizzato per un dissing contro Vacca...

B: Non voglio tornare sull'argomento, le uniche cose che avevo da dire le ho postate sulla mia pagina FB .

Siamo nell'era dei "like" su Facebook a discapito della realtà e si fa sempre più fatica a vendere dischi. Quanto è importante offrire uno show di successo dal vivo?

J: E' fondamentale, ma non siamo solo nell'era dei like. Personalmente, parlando del nostro pubblico, vedo che ci sono tantissimi ragazzi che non si fermano solo ai social ma vengono ai live con lo zaino in spalla come un tempo, a volte anche lontano da casa. Mi è capitato più volte di vedere persone che ci seguono spesso anche in date dall'altra parte d'Italia rispetto a casa loro, è emozionante e ci gratifica più di ogni altro risultato.

Curiosate tra i prodotti dei colleghi? C'è un disco italiano che di recente vi è piaciuto particolarmente?

B: In questo caso dobbiamo fare mea culpa perché per un buon 95% ascoltiamo solo rap americano o straniero in generale. Italiano poco, raramente ci mettiamo ad ascoltare un disco dall'inizio alla fine. Ciononostante restiamo bene attenti a ciò che succede sulla scena. Con tutto quello che esce in Usa abbiamo sempre un sacco di materiale arretrato da ascoltare. I video invece li guardiamo tutti, anche per capire le scelte di chi ha più esperienza di noi

Che estate vi aspetta?

Continueremo a cantare e far serate portando "Fantastica illusione" in tutta Italia. Le date sono in continuo aggiornamento sul sito www.unlimitedstruggle.com !

© Riproduzione Riservata

Commenti