Musica

John Lennon Suite 1742. Fotografie di Bruno Vagnini

"ONO Arte Contemporanea" di Bologna presenta "John Lennon Suite 1742. Fotografie di Bruno Vagnini": una mostra che illustra in 30 scatti uno dei i momenti più significativi per la storia, la musica e l’arte del XX secolo

 

Dopo il fugace matrimonio in Gibilterra, la neonata coppia Lennon-Ono dà vita al primo Bed-In all’Hilton Hotel di Amsterdam, a cui seguirà un secondo, al Queen Elizabeth Hotel di Montreal. Il 1° giugno 1969, John & Yoko decidono di accogliere, dopo i numerosi giornalisti e personaggi televisivi, anche alcuni studenti canadesi, tra cui Bruno Vagnini. La stampa non parla d’altro: il Bed-In, happening pacifista contro la guerra in Vietnam, realizzato da parte dell’ex Beatles e della moglie giapponese, catalizza l’attenzione di tutti i giornali, così, quando un coetaneo di Vagnini gli propone di raggiungere la coppia, il giovane italiano non rifiuta l’invito.

I due aspiranti fotografi si procurano i tesserini e si precipitano al diciassettesimo piano del Queen Elizabeth Hotel, nella stanza 1742; vengono fatti accomodare nell’atrio della suite dove gioca la piccola Kyoko. Racconta Vagnini: "La luce fu la prima cosa che mi colpì in modo particolare...Sul letto rigorosamente bianco troneggiavano comodamente distesi John e Yoko che rispondevano alle domande di uno sparuto gruppetto di ragazzi… ". Il fotografo, seppur alle prime armi e con la difficoltà dovuta alla posizione in controluce di Yoko e John stagliati davanti alla finestra, riesce a salvare ventisei scatti. A distanza di anni, dirà: “Riguardando quelle immagini, ho notato per la prima volta di aver colto in alcune di esse gli sguardi di due innamorati”. 

La mostra (20 settembre – 5 ottobre 2013) si compone di 30 scatti ed è curata da ONO arte in collaborazione con Simona Borrillo. È patrocinata dal Comune di Bologna, Regione Emilia Romagna ed è stata organizzata in occasione dell’edizione 2013 di Artelibro

© Riproduzione Riservata

Commenti