Musica

John Fogerty: il ritorno del mito dei Creedence Clearwater Revival

I grandi successi reinterpretati con Foo Fighters, Kid Rock, Tom Morello, Bob Seger e molti altri

John Fogerty sulla cover di Wrote a song for everyone

John Fogerty è una leggenda del rock americano, la voce della musica a stelle e strisce negli anni Sessanta e Sessanta. Ha venduto più di 100 milioni di copie, che gli hanno fruttato 18 Dischi d'Oro e 10 Dischi di Platino. È stato incluso nella Rock & Roll Hall of Fame nel 1993, ha vinto il Grammy Award per il suo album Blue Moon Swamp nel 1997. Nato e Berkley nel 1945, Fogerty è stato il chitarrista nonchè il principale autore dei Creedence Clearwater Revival. Che nella loro breve ma intensissima carriera hanno inciso sette album (tutti compresi tra il 1968 e il 1972). I Creedence furono anche i primi a essere ingaggiati per suonare a Woodstock. A Fogerty, però, il soun dell'esibizione non piacque e per quasta ragione non concesse mai l'autorizzazione a pubblicare la performance del gruppo nel film e nemmeno nell'album. 

Il motivo per cui torniamo ad occuparci di Fogerty è la recente pubblicazione di WROTE A SONG FOR EVERYONE, un disco che è anche un tributo alla carriera. Nell'album troviamo accanto a Fogerty un'imponente lista di star della musica: Foo Fighters, Bob Seger, Keith Urban, Jennifer Hudson, Kid Rock, Brad Paisley, the Zac Brown Band, My Morning Jacket, Alan Jackson, Miranda Lambert e Tom Morello e molti altri. Il chitarrista ha poi inciso il classico Lodi con i figli Shane e Tyler Fogerty agli Abbey Road Studios di Londra. In tutto, 14 canzoni: dodici hit storici, in versioni inedite, tratti dal suo vasto repertorio e due brani mai pubblicati: Mystic Highway e Train of Fools.

Il risultato è un album godibilissimo. Che celebra un maestro del songwriting e diverte dall'inizio alla ine. Bravi i Foo Fighters in Fortunate son, a suo agio Kid Rock con la splendida Born on Bajou. Ma il meglio arriva con Who'll stop rain in duetto con un altro gigante vintage: Bob Seger. Tocca a un big del country, Alan Jackson, il remake di Have you ever seen the rain. Bello, ma non epocale. Splendida invece la versione di Wrote a song for everyone con Miranda Lambert e Tom Morello.

John Fogerty: Proud Mary

 
© Riproduzione Riservata

Commenti