027
Musica

X Factor 8, la notte degli inediti: eliminata Emma

A un passo dalla finale, esce la favorita. Madh, Ilaria, Lorenzo e Mario, i quattro talenti che si sfideranno al Mediolanum Forum - Le immagini

Semifinale con inediti per la prima volta composti dai sei talenti rimasti in gara. Questo l'ingrediente forte della penultima puntata di X Factor 8.

Emma ha brillato ancora una volta con Daddy blues, pezzo autobiografico arrangiato in stile Amy Winehouse. Grande eleganza, voce a fuoco e tanta personalità. Pronta per il mercato. Sobrio ed ispirato anche il remake di Love is a losing game di... Amy Winehouse.

Incredibile che finisca al ballotaggio con Ilaria nella seconda manche. La palla passa ai giudici: due a uno per Ilaria. L'ultimo a parlare è Morgan che elimina Emma e non ricorre al tilt. "Ho detto che avrei dato il mio appoggio alla squadra di Victoria" spiega. Incomprensibile...

Emma era la favorita e, in molte puntate, è stata la decisamente la più brava. Era difficile, se non impossibile, immaginare una finale senza di lei. Ma così va il televoto e così ha deciso Morgan.

Nell'insieme, le canzoni inedite presentate nella prima manche avevano un sound credibile. Cantare il primo brano orginale della propria storia in un talent show, con milioni di occhi puntati addosso, non è una passeggiata dal punto di vista emotivo.

 


Come Madh che s'è immerso totalmente nell suo brodo musicale. Il mood tribal jungle di Sayonara ha valorizzato il suo stile. Professionalissimo, non muove a caso nemmeno il sopracciglio.

All'opposto, Mario "tutto istinto" con All'orizzonte, ballata rock intensa ed orecchiabile. Discreta la performance di Ilaria. My name è un brano molto "british" (con reminiscenze di Florence and The Machine).

Non era così forte l'inedito di Leiner, Tutto quello che ci resta. E infatti il televoto l'ha  escluso al termine della prima manche.

Seconda manche. Sfida hard per Ilaria. Nothing compares 2 you poteva essere un azzardo. Ma Alla fine, i giudici la promuovono. Mario rilegge in chiave acustica Hey Ya, l'hit scattante degli Outkast, Madh si butta sugli Asian Dub Foundation. Coraggioso, perché il pezzo è forte ma non immediato. A questo punto è uno dei favoriti per la vittoria finale.



© Riproduzione Riservata

Commenti