Musica

Danger Mouse, il nuovo guru degli U2

È il produttore più di moda e richiesto del mondo, che ha cancellato il concetto di copyright dal suo vocabolario

Per diventare il produttore più di moda e richiesto del mondo, Brian Burton (nome d’arte Danger Mouse) ha cancellato il concetto di copyright dal suo vocabolario e messo in rete il disco illegale che ha totalizzato più download nella storia della musica: The grey album. "Ho creato il mix perfetto tra il rap di Jay Z e le melodie dei Beatles. L’hanno scaricato in milioni. Qualche purista s’è indignato, gli avvocati hanno iniziato a scrivere lettere minatorie, ma quell’esperimento ha indicato la strada a molti e frantumato le obsolete barriere tra generi. Alla fine se lo sono goduto anche Jay Z e Paul McCartney" sostiene Mouse.

Uno strappo alle regole che lo ha messo al centro della scena musicale che conta, ipnotizzata da questo bizzarro newyorkese, capace di interpretare i gusti e le tendenze dell’era digitale. "Il mio modo di lavorare è l’antidoto alla paura che attanaglia il settore musicale. Il terrore del flop, del successo che svanisce in fretta. Gli artisti sono ingessati in vecchi ruoli, bisogna avere il coraggio della destrutturazione. Ho convinto David Lynch a cantare un blues straziante a 65 anni, Norah Jones e Jack White a suonare con un’orchestra vintage italiana, quella delle mitiche colonne sonore spaghetti western di Ennio Morricone. Nel disco dei Gorillaz, Demon days, ho coinvolto l’attore Dennis Hopper. Poi ho preso una parte di batteria da una canzone dei Pink Floyd e l’ho incastonata in mezzo a un nuovo brano. Benvenuti nell’era della puzzle music".

Un modo sottile per dire: "Se avete bisogno di una rinfrescatina al sound e alla carriera, chiamatemi pure". Non si sono fatti pregare gli U2, che da almeno un decennio non producono album memorabili. "Abolite le lentezze, abbiamo tirato fuori l’istinto" spiega Brian, confortato dalle prime dichiarazioni della band irlandese: "Stiamo lavorando in contemporanea su tre dischi diversi" racconta il bassista Adam Clayton "ma le 12 canzoni che abbiamo inciso con Danger Mouse hanno le vibrazioni giuste. Siamo noi proiettati nel futuro".

I CINQUE ALBUM CAPOLAVORO

Broken Bells
Danger Mouse e James Mercer: folk psichedelico.

Rome
Atmosfere romantiche e spaghetti western.

Dark night of the soul
Il cd visionario con David Lynch e Iggy Pop.

St. Elsewhere
Il disco di "Crazy": 10 milioni di copie e un Grammy.

Little broken hearts
Il nuovo album di Norah Jones: successo mondiale.

© Riproduzione Riservata

Commenti