Musica

Le canzoni italiane dell'estate 2014. Le più belle

La selezione di Panorama.it basata sulle classifiche e sulle radio. Ecco i brani più popolari del momento

L'estate è arrivata e noi abbiamo bisogno di grande musica italiana. Abbiamo cercato e scovato per voi le canzoni che saranno secondo noi le più ascoltate, ballate e scaricate durante i mesi di giugno, luglio e agosto 2014. Ecco uno sguardo con una breve analisi, canzone per canzone. Una playlist che nasce dalle più aggiornate tendenze in classifica e radiofoniche. Insomma, non abbiamo tirato a indovinare.

Maracanã di Emis Killa - Il rapper che non rimane mai in sordina. Dopo aver ottenuto il disco di platino nello scorso dicembre con "Mercurio", continua il percorso di successo cavalcando i Mondiali. È suo l'inno ufficiale dei Mondiali 2014 per la programmazione Sky, è sua la cima delle vendite digitali. Siamo di fronte ad una vera e indiscutibile hit.

Logico #1 di Cesare Cremonini - Incentivata da una grande campagna pubblicitaria del Cornetto Algida, il ritorno del cantautore bolognese colpisce con la stessa mira di sempre il cuore del pubblico italiano. Un ritmo avvolgente con un testo mai banale, il perfetto equilibrio tra il gusto italiano e quello internazionale più contemporaneo. Il cantautorato ci fa ballare.

Il Muro del Suono di Ligabue - Con una grande fiducia da parte delle radio, Ligabue arriva in estate a regalarci una delle canzoni più esplosive del suo ultimo album "Mondovisione". La canzone ha fatto pace anche con i più diffidenti verso il suo sound, spingendo le chitarre e le parole, trasformando un brano estivo in un pezzo di critica sociale di grande impatto.

Weekend dei Club Dogo - Non avevamo dubbi. Il trio rap formato da Don Joe, Jake La Furia e Gue Pequeno conquista la posizione numero uno tra i brani più divertenti dell'estate. Una canzone cucita sul periodo con la zarroganza attualissima di un testo che parla il linguaggio delle persone comuni. Il nuovo album, seguito di Noi siamo il club, è in arrivo dopo l'estate.

Domani è un altro film dei Dear Jack - È l'esordio discografico più ricco (per ora) del 2014. Mentre viene pubblicato il secondo singolo "La pioggia è uno stato d'animo", i cinque ragazzi secondi clasificati ad "Amici di Maria de Filippi" hanno la strada spianata di fronta a loro. Questo brano decorerà senza dubbio la stagione estiva.

Non mi ami di Giorgia - Ci sono canzoni che arrivano al cuore della gente con una facilità che a volte stupisce. L'entusiasmo e l'emozione che c'è dietro "Non mi ami", terzo estratto da "Senza Paura" di Giorgia, ha questo potere. Il brano ha colpito anche il pubblico non fedelissimo all'artista. Un successo che celebra con i fatti i meritati 20 anni di carriera.

Un amore così grande 2014 dei Negramaro - L'avventura dei Mondiali per l'Italia è finita, ma i Negramaro hanno trovato la chiave per uscire a testa altissima con questa cover di pregio. La versione originale, di Claudio Villa presentata fuori gara a Sanremo nel 1984.

Dove è sempre sole dei Modà - La nuova registrazione in duetto con Pau degli Jarabe De Palo li accompagna verso il loro esordio negli stadi italiani il prossimo 11 e 19 luglio. Sesto singolo per un album che ha ottenuto 4 dischi di platino con oltre 200 mila copie vendute.

La mia città di Emma - Continua l'onda lunga del brano "La mia città". Mentre ci prepariamo al ritorno live con le arene estive e uno spettacolo figlio della sua ultima esperienza all'Eurovision Song Contest 2014. Un concerto che si preannuncia spettacolare.

Vieni con me di Rocco Hunt - Il giovane vincitore di Sanremo per le nuove proposte, non aveva solo una canzone buona nella manica. La dimostrazione arriva con questo brano. Rocco ha sposato il pubblico nazionale cantando e rappando anche in dialetto. La ricezione del pubblico è sempre fortissima. Un ritmo trascinante che ci farà ballare.

Niente al mondo di Dolcenera - Ci sono poche artiste in Italia che sanno interpretare con perfetto tnmpiso i gusti e il sound più attraente per il pubblico. Dolcenera torna dopo due anni di assenza con un brano dal forte impatto ritmico, un testo importante, un videoclip speciale.

Adesso sono qui di Ghemon - Tra gli artisti meno popolari per il grande pubblico (ma merita di diventarlo) si colloca questa canzone Gianluca Picariello in arte Ghemon, con un brano che è  un vero concentrato di stile, eleganza e significato. La canzone è già ben collocata nelle radio. Le parole e il ritmo di questo pezzo entrano nella pelle e ogni traccia del suo recente "ORCHIdee" non vi deluderà. Un artista assolutamente da scoprire.

© Riproduzione Riservata

Commenti