Bob Dylan
Musica

Bob Dylan: uscirà il 6 novembre il bootleg "The cutting edge 1965-1966"

Nell’ album demo e outakes da "Bringing it all back home", "Highway 61 revisited" e "Blonde on blonde"

Bob Dylan non solo è universalmente riconosciuto come il cantautore più influente della storia del rock, ma è certamente anche uno dei più prolifici, con 36 album in studio.

Parallelamente ad essi, il geniale cantautore di Duluth ha deliziato i suoi fan con un gran numero di canzoni, spesso di ottima qualità,  mai pubblicate ufficialmente che, a partire dal 1991, sono state raccolte dalla Columbia nella saga di The Bootleg Series, giunta finora all’undicesimo volume.

Il 6 novembre l’epopea dylaniana si arricchirà di un nuovo capitolo con la pubblicazione di The cutting edge 1965-1966: the bootleg series vol. 12.

Tra il gennaio del 1965 e il febbraio del 1966 Dylan ha inciso la sua celebre “trilogia elettrica” formata dai capolavori Bringing it all back home, Highway 61 revisited e Blonde on blonde, suscitando le critiche e le invettive degli integralisti del folk, che non accettavano l’uso della chitarra e dell’armonica amplificate.

I demo, gli outtakes e le versioni alternative di quel periodo così creativo e avventuroso, che in molti considerano il migliore della sua cinquantennale carriera, saranno raccolti per la prima volta in The cutting edge 1965-1966: the bootleg series vol. 12, proposto in tre edizioni: 2 cd, 6 cd e in ben 18 cd (quest'ultima conterrà alcune tracce bonus in esclusiva rispetto alle altre due).

Tra le chicche segnaliamo i brani di Blonde on blonde incisi prima della collaborazione con i musicisti di Nashville e una versione di Visions of Johanna con un testo diverso da quello che tutti conosciamo.

Il "never ending tour" di Dylan, dopo la parentesi estiva, farà di nuovo tappa in Italia il 18 e il 19 novembre all’ Auditorium Manzoni Bologna  e il 21 e 22 novembre Teatro Arcimboldi di Milano.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti