Musica

Le Nove Sinfonie di Beethoven: le migliori versioni di sempre

Da Herbert von Karajan a Christian Thielemann con i Wiener Philharmoniker

Herbert von Karajan nel 1958 (getty images)

Le Sinfonie di Beethoven, diceva Herbert von Karajan, diventano ogni giorno più giovani, più attuali, più moderne; e più le studi, più le dirigi, più le suoni, più le senti, più ti rendi conto che non riesci a star loro dietro.

Già, le Divine Nove sono quanto di più profondo e infinito mente umana abbia pensato in musica. Affrontarle, pure da semplici spettatori, è una discesa dentro gli inferi dell'uomo e nel contempo un'ascesa al suo cielo migliore.Ricordo bene la mia prima Eroica: un disco uscito in edicola a fine anni 70 per la Fabbri, che riproponeva una vecchia incisione di Wilhelm Furtwängler. La sua visione della Marcia Funebre, che scatena gli spiriti della morte dandole quasi la maestà dell'estasi, è forse (con l'immensità dell'Inno alla gioia della Nona) il punto più alto dell'interpretazione beethoveniana di ogni tempo.

L'integrale delle Nove Sinfonie è la svolta o l'arrivo (o la partenza, per alcuni temerari non sempre lucidi) della carriera di direttori e orchestre. Le incisioni sono perciò tantissime e scegliere dà l'ansia, tanta è la poesia che da questa musica scaturisce sempre, se la si serva con sacra devozione. Ma fra tutte non riesco a staccarmi da Furtwängler (appunto), von Karajan (naturalmente) e la recentissima registrazione di Christian Thielemann coi Wiener Philharmoniker, l'unica dei nostri anni che prenda le mosse, e in alcuni tratti certamente sopravanzi, dalla grandezza delle due precedenti (di decenni), le quali restano a testimonianza di una storia che non ha ceduto un ette alle sirene che in quegli anni lontani hanno ridotto spesso, questa musica superba, al solo anticipo d'una modernità asfittica e banale. Twitter: @NazzarenoCarusi

CREDITI

Ludwig van Beethoven: Le nove Sinfonie

Direttore - Wilhelm Furtwängler Orchestre: Wiener Philharmoniker, Stockholm Philharmonic Orchestra, Orchestra del Festival di BayreuthSolisti: Elisabeth Schwarzkopf, Elisabeth Höngen, Hans Hopf, Otto Edelmann Coro del Festival di Bayreuth (EMI, registrazioni del 1948 e primi anni '50)

Direttore - Herbert von Karajan Berliner Philharmoniker Solisti: Anna Tomowa-Sintow, Agnes Baltsa, Peter Schreier, José van DamWiener Singverein (Deutsche Grammophon, registrazioni del 1975-1977)

Direttore - Christian Thilemann Wiener Philharmoniker Solisti: Annette Dasch, Mihoko Fujimura, Piotr Beczala, Georg ZeppenfeldWiener Singverein (Sony, registrazioni del 2008-2010)

© Riproduzione Riservata

Commenti