Copertina-berlusconi
Magazine

Silvio Berlusconi a Panorama: "Sarò sempre in prima linea"

Sul numero di Panorama in edicola da giovedì 11 maggio intervista esclusiva al leader di Forza Italia sul suo futuro: dall'Europa alla politica

Ecco cosa potete trovare sul numero di Panorama in edicola da giovedì 11 maggio.

COPERTINA - Intervista a Silvio Berlusconi: "Sempre in prima linea"
Le elezioni francesi? "Macron ha vinto perché i moderati non avrebbero mai sposato il populismo à la carte di Marine Le Pen". Gli alleati del centrodestra? "Si vince solo se si sta insieme, spero lo abbiano capito". Il verdetto di Strasburgo? "Io comunque vada ci sarò a guidare la campagna di Forza Italia, ma la vera posta in gioco è la grande questione morale e politica". Silvio Berlusconi parla a tutto campo, dall’Italia che vede "affaticata" ai grandi temi: Europa, immigrazione, disoccupazione, legittima difesa, Rai. Ma l’ex premier riflette sul passato come mai prima (dalle "cene eleganti" all’accanimento giudiziario), guarda al futuro e indica la strada per battere i 5 Stelle escludendo un nuovo patto del Nazareno con il Pd. La prima battaglia sarà sull’emergenza povertà e spiega come intende risolverla.

CRONACA - Profughi, Medici senza frontiere sotto accusa
È Medici senza frontiere l’organizzazione non governativa al centro dell’inchiesta della Procura di Trapani, che vede il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina come ipotesi di reato. La polizia di Stato sta svolgendo una serie di approfondimenti non solo su operatori e marinai delle navi che raccolgono i profughi dai barconi in arrivo dalla Libia per poi portarli in Italia, ma sull’intera missione della Ong. Gli inquirenti si sono mossi dopo aver preso in esame una serie di operazioni di salvataggio sospette, condotte senza aver ricevuto alcun sos né richiesta di intervento da parte della Guardia costiera italiana o del Centro di coordinamento del soccorso marittimo.  

CRONACA - Malasanità campana
In Campania essere parenti di sindacalisti di Cgil, Cisl o Uil sembra essere un ottimo titolo per l’assunzione nelle strutture della Sanità pubblica. Il "trucco" è utilizzare lavoratori forniti dalle agenzie interinali, che possono operare la selezione che preferiscono.

IL PERSONAGGIO - Agnellino a chi?
Dicevano che fosse timido, lo hanno accusato di essere un ricco viziato. Andrea Agnelli, 41 anni, è andato avanti per la sua strada e ha risposto con una gestione virtuosa della Juventus, ricca di successi economici e sportivi. Affrontando ogni sfida con la sua parola d’ordine: #finoallafine.

© Riproduzione Riservata

Commenti