cover1030x615_11
Magazine

Ragazzi, non si vive solo di social

Malati di digitale, i giovanissimi vivono fuori dalla realtà. Il duo pop Benji&Fede lancia un appello su Panorama in edicola da giovedì 2 marzo

Ecco cosa potete trovare sul numero di Panorama in edicola da giovedì 2 marzo. Un'indicazione (non esaustiva) dei principali temi, servizi, inchieste, tutte da leggere.

COPERTINA: Attenzione, non si vive di soli social
Oggi Benji e Fede sono il duo pop più famoso in Italia. Oltre un milione e mezzo di fan tra Facebook, Twitter e Instagram, un nuovo album «0+» appena pubblicato e una partenza, sabato 4 marzo da Milano, con il loro tour. Panorama li intervista in esclusiva e nel parlare del fenomeno generazionale della loro musica, si rivolgono ai teenagers con un appello forte e chiaro: "Attenti ragazzi, non si vive di solo social". Il loro è un appello a tutti gli adolescenti di cui parliamo nella storia di copertina. Quella carica di giovanissimi social-maniaci, che vivono con il cellulare in mano, postano video demenziali e selfie ammiccanti, hanno un tempo di attenzione di 9 secondi (meno di un pesce rosso). Sono i nostri figli, risucchiati dal mondo virtuale. Possiamo fare qualcosa? Interessarci alla loro second life. E sperare che la realtà alla fine abbia la meglio.

POLITICA - Incompatibile io? Ma neanche per idea
Intervista a tutto campo a Michele Emiliano, il candidato alla segreteria del Partito Democratico. Dice su Matteo Renzi: "È stato condizionato dalle lobby". Sull’altro candidato Andrea Orlando: "È un bravo ragazzo". Su Silvio Berlusconi: "Ho rispetto per lui". Sul Movimento 5 Stelle: "Hanno un elettorato che mi sta a cuore".
E sul giudizio di incompatibilità tra la sua iscrizione al Pd e la posizione di magistrato in aspettativa dal 2003, che il Csm darà il prossimo 23 aprile, il presidente della Puglia non ha alcun dubbio: "La Costituzione tutela il posto di lavoro di chi si candida in politica".

CRONACA - La burocrazia fa più danni del terremoto
Il terremoto continua a beffare chi già è sfollato. L'ultima tegola caduta sulla testa degli abitanti del Centro Italia colpito dal sisma è quella della speculazione sugli affitti. Sono molti i proprietari degli alloggi agibili che gonfiano i prezzi per fare affari sulla pelle di chi una casa non ce l'ha e che deve ora confrontarsi anche con gli sfratti dagli hotel della costa in vista della stagione estiva e con la burocrazia delle bollette "pazze" per i consumi di luce e gas.

LA STORIA - Il medico paziente
A 25 anni David Fajgenbaum, studente in medicina all’Università della Pennsylvania, aveva un fisico formidabile. Poi una misteriosa malattia lo ha fatto a pezzi. Nessuno capiva le cause mentre lui stava morendo. Così, studiando il suo sangue, ha messo a punto una terapia che lo ha guarito. E ora che è guarito, la applica ad altre persone nelle sue condizioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti