Magazine

Panorama: L’umanità si nutrirà di insetti?

Nel numero in edicola da giovedì 29 agosto il futuro della nostra alimentazione 

La copertina del numero 37 di Panorama in edicola dal 29 agosto

Tra non molto, carne e pesce non saranno più sufficienti a nutrire tutti gli abitanti del pianeta. In più, allevarli su larga scala ha un impatto ambientale sempre meno sostenibile. Non ci resta, sostiene l’ultimo rapporto della Fao, che consumare insetti: una vera miniera di proteine a basso costo. Ci nutriremo insomma di coleotteri, formiche, bruchi e tarantole? Al tema Panorama dedica la copertina del numero in edicola da giovedì 29 agosto: scoprendo che il futuro, in parte, è già questo. Come dimostrano tanti piccoli imprenditori e chef che, negli Stati Uniti e in Europa, da tempo hanno intrapreso la strada. Mentre una giornalista inglese racconta un suo pranzo, interamente a base di api e locuste, consumato in un ristorante londinese d’avanguardia. 

Le difficoltà, quasi incomprensibili, che la Commissione europea sta creando al prestito pubblico per salvare il Monte dei Paschi di Siena; l’identikit dei nuovi azionisti indispensabili a rilanciarla; tutti i suoi piani per non perdere il controllo sull’istituto: Alessandro Profumo, presidente dell’Mps, racconta tutto questo (e molto altro) in una lunga intervista esclusiva con Panorama. E alla sinistra, di cui più volte è stato indicato come il possibile «Papa straniero», manda a dire che è ora di smetterla con la deriva ideologica contro i valori dell’impresa.

Da qualche mese sta vivendo una veloce, drastica evoluzione nel look: un po’ nel segno di Nilde Iotti, il modello cui sembra aspirare, ma un po’ in quello di Irene Pivetti. Laura Boldrini, la presidente della Camera, donna della sinistra intellettualmente impegnata, in passato ha dormito sui chincorros (le amache) nella savana, ma oggi pare a suo agio tra i velluti di Montecitorio. Panorama la racconta nei dettagli. Anche di stile.

Ha cambiato sesso a 43 anni. Ha fatto accettare la sua diversità a moglie e figli. Ha riconosciuto la natura di transessuale che prima rifiutava. Oggi a Panorama racconta il suo percorso, la trasformazione, la reazione dei figli. Ecco l’incredibile storia di Jim Finney Boylan, professore del Maine, che un giorno è diventato Jenny. Ma è restato a casa.

In America ha smascherato molti sommelier e soprattutto le competizioni enologiche, mettendo in discussione la scientificità  della degustazione. Panorama racconta come un serio produttore di vini californiano, Robert Hodgson, abbia dimostrato come lo stesso calice possa ottenere giudizi molto diversi dopo il primo assaggio. 

© Riproduzione Riservata

Commenti