Magazine

Ma non era una buona Ikea?

Sul numero 48 di Panorama i chiaroscuri dell'Ikea: dalla rivolta dei facchini al boicottaggio virtuale dei dipendenti, il sogno svedese è finito nel grande freddo della crisi italiana. In edicola dal 15 novembre

La dura legge dell'Ikea

Hanno scoperto la crisi in Italia, diminuito il fatturato, subito la contestazione dei lavoratori.

La rivolta dei facchini a Piacenza, il part time esasperato, il boicottaggio virtuale dei dipendenti, la fuga temporanea oltralpe.

Carugate, Corsico, Catania, la cartina del mobile che scricchiola nella nazione del low cost.

I chiaroscuri dell’Ikea, il sogno svedese finito nel grande freddo italiano della congiuntura economica.

Per commentare su Twitter:  #ikea

© Riproduzione Riservata

Commenti