cover panorama 07-17
Magazine

Facciamo pagare le tasse a Facebook

Fattura centinaia di milioni in Italia, ma al fisco versa briciole. Con la benedizione del governo. Ora la festa sta per finire: su Panorama in edicola dal 2 febbraio 2017

Dopo Apple e Google, anche Facebook di Mark Zuckerberg è nel mirino del Fisco italiano. Se fin qui i colossi del web hanno versato in Italia tasse irrisorie, grazie a sedi nei paradisi fiscali, adesso si prevede di incassare centinaia di milioni di euro. E il nostro Paese, in questa azione di recupero, è all’avanguardia. Ma c’è un paradosso: mentre Agenzia delle entrate e magistrati stringono il cerchio con accertamenti e transazioni, dal governo non arriva alcun segnale di una prossima, necessaria "digital tax". La storia di copertina di Panorama, in edicola dal 2 febbraio 2017.

Arriva il super terremoto? Che i sindaci si arrangino
Nel Centro Italia martoriato dal terremoto e dalla neve continua a tener banco l’emergenza burocrazia. Dopo il comunicato del 21 gennaio scorso della commissione Grandi rischi che ha annunciato come possibile una superscossa del 6/7 grado, i sindaci dell’area colpita si sentono abbandonati dal governo centrale. Oberati di responsabilità, con le casse vuote e senza direttive chiare, infatti, non sanno come mettere in sicurezza gli edifici pubblici. E molte scuole rimangono chiuse.

Le relazioni pericolose tra Giorgio Napolitano e Giovanni Bazoli
Giovanni Bazoli, Giorgio Napolitano e le sorti del Corriere della Sera avviato sotto il controllo di Urbano Cairo, un nome «folle» secondo l’ex capo dello Stato. È uno dei tanti intrecci che emergono dalle intercettazioni della Guarda di Finanza nell’ambito dell’inchiesta su Ubi Banca in seguito alle quali le Fiamme gialle prospettarono "esigenze cautelari" nei riguardi di Bazoli, all’epoca presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo.

Il boss resuscitato
Era uscito dalla cella otto anni fa grazie a malattie false. Incassando anche 200 mila euro di indennità. L’operazione Lazarus della Dia ha svelato il trucco e Maurizio Galletta, boss mafioso pluripregiudicato e condannato all’ergastolo per tre omicidi, è tornato in carcere. E i medici che hanno certificato la finta gravità del suo stato di salute?

© Riproduzione Riservata

Commenti