Un mega matrimonio: sono stati in 1.600 (800 coppie in tutto) a dire "sì'' tutti insieme proprio nel giorno dell'entrata in vigore della legge che legalizza il matrimonio gay nello Stato di Washington. Allo scoccare della mezzanotte, Sarah e Emily Cofer, due insegnanti di scuola elementare, sono state le prime a promettersi amore eterno di fronte ad un giudice di un tribunale locale nella contea di Seattle. Altre due neo-spose, Robin e Danielle, vestite in giacca bianca con rosa all'occhiello, hanno spiegato: ''Il nostro rapporto è più forte che mai, ora che è anche riconosciuto dallo Stato. E speriamo che un giorno questo succeda in tutto il Paese''.


Oltre allo Stato di Washington, anche Maine e Maryland anche accettato i matrimoni gay durante il referendum che si è svolto lo scorso 6 novembre, insieme alle elezioni presidenziali. Il matrimonio gay è riconosciuto anche in altri stati degli Usa: Connecticut, Iowa, Massachusetts, New Hampshire, New York. L'entrata in vigore di questa nuova misura nello stato di Washington arriva appena pochi giorni dopo la storica decisione della Corte Suprema valutare il diritto ai matrimoni omosessuali ancora vietati a livello federale ma ora riconosciuti in molti stati. I nove giudici della Corte si riuniranno per la prima volta in marzo per ascoltare le diverse ragioni pro e contro e prendere una decisione attesa prima della fine di giugno. (Ansa)

© Riproduzione Riservata

Commenti